Julian Dorio (Eagles of Death Metal), dopo Parigi: ‘conto ancora i giorni per finire quel concerto’

Julian Dorio, batterista degli Eagles of Death Metal, ha rilasciato una dichiarazione in merito agli attacchi terroristici che hanno colpito la città di Parigi la notte del 13 novembre 2015 e rendere, dunque, omaggio al direttore merchandising della band, Nick Alexander, morto durante l’assalto.

Dorio, insieme agli altri membri degli Eagles of Death Metal, è riuscito a sfuggire all’assalto terroristico al Bataclan. Ha immediatamente contattato il fratello per assicurargli che stava bene e suo fratello ha trasmesso le informazioni alla CNN mentre gli attacchi erano ancora in corso.

Nella dichiarazione, Dorio e band, hanno comunicato di essere “uniti nel dolore” con le vittime, i fan, le famiglie e le persone di Parigi.

Queste, le parole rilasciate da Julian Dorio, attraverso il suo profilo Instagram: “13 novembre 2015. Io insieme ai miei colleghi ho avuto il privilegio di poter suonare a uno dei concerti più energici del nostro tour, quando quasi a metà strada, l’inimmaginabile si è verificato. Sono grato di essere salvo, ma il mio pensiero va a chi, come Nick Alexander, ha perso la vita quella notte, a tutti i familiari delle vittime. Io ora sono a casa al sicuro. Ad Arthur, che correva per il suo diritto di vita accanto a me e disinteressatamente ci ha messo in un taxi prima di se stesso, grazie. A Fabrice, un fan che mi ha prestato il suo telefono, più tardi, quella sera per poter chiamare @emilydorio e tentare di confortarla e metterla a suo agio, grazie. A tutti coloro che, nonostante il male inesorabile, sono in piedi con coraggio, compassione e amore. Siete tutti miei eroi. Ultimo ma non meno importante, la sensibilizzazione e il sostegno che mi avete dimostrato. Non lo dimenticherò mai. Sto ancora contando i giorni per finire quel concerto”.

Scroll To Top