Karenina: Il video di “26 Febbraio 2011″

Karenina, giovane gruppo bresciano, hanno reso disponibile su YouTube il loro nuovo video, lo trovate in fondo all’articolo.
Un corpo può raccontare molte cose. Un corpo abbandonato e inanimato ci racconta la sua storia e al contempo la storia di chi lo guarda. “26 febbraio 2011″: una data e un corpo. E anche il titolo del nuovo brano e del nuovo video dei Karenina (http://youtu.be/ZsO55anSdCw), a poco più di un anno dall’uscita dell’ep “Verso” e dopo tanti concerti in giro per l’Italia: un primo passo in direzione del nuovo disco la cui pubblicazione è prevista per i prossimi mesi.

“26 febbraio 2011″, con il suo incedere vigoroso e quasi orchestrale, è una canzone più diretta rispetto alle precedenti della band bergamasco-bresciana e rappresenta al meglio l’esigenza dei Karenina di asciugare il loro suono e renderlo più immediato ma non meno emozionale. Un brano caldo, intenso, e un video dai toni lividi, nel quale le parole tracciate sulla pelle raccontano la storia di un corpo tanto silenzioso quanto in grado di alimentare un dialogo forte tra sé e colui che lo scruta. Il video lo mostra immerso nel buio, nel vuoto, nel mondo, e in quel buio potrebbero esserci migliaia di occhi che si muovono, che si avvicinano attratti e poi si allontanano impauriti, perché nulla fa più paura di ciò che non dovrebbe più farlo. Nulla fa più paura di un corpo che è il corpo di tutti coloro che sono stati traditi troppo presto e senza una ragione.

Scroll To Top