La Parola Persa: Il video di “Pandora’s Box” in esclusiva!

Gli irriverenti romani La Parola Persa ci presentano oggi in anteprima esclusiva il videoclip di “Pandora’s Box”, che trovate qui sotto l’articolo. “Pandora’€™s Box” è il secondo singolo estratto da “Tutta Vita!”, il primo LP uscito lo scorso 26 febbraio e che li ha portati in giro per piccoli e grandi centri abitati del Lazio nel loro “Peppaesi Tour 2014″.

La Parola Persa, oggi omaggia la più grande comunità online del pianeta: il dorato mondo del porno. “€œPandora’s Box” è il video più vicino al porno amatoriale che sia mai stato realizzato senza mostrare parti intime. Con questo pezzo LPP si fregia di coniare un nuovo genere: la musica porno. Il testo è stato realizzato traendo ispirazione dalle indicizzazioni più ricercate nella pornografia online.
Il porno è ovunque, anche nei posti di lavoro e dentro di noi.

Per questo video la band ha inutilmente implorato Jack Black (Tenacious D, School of Rock) per un cameo attraverso il progetto BegJack http://www.begjack.com/. Ovviamente l’ambiziosissima impresa Ú fallita, ma si Ú rivelata un’esperienza molto formativa e importante per il gruppo che ha anche presentato questa avventura a Radio Deejay ospiti del Trio Medusa lo scorso gennaio. Fallire può essere divertente!

Credits
Riprese di Valerio Cascone @ The Lab Studio e Alessandro Curci
Montaggio e post-produzione di Aritmia Studio
Ringraziamenti speciali a Stefano Pedretti

BIOGRAFIA

La Parola Persa è un collettivo di artisti attivo sulla scena di Roma dal 2006, anno in cui pubblica un EP omonimo, a quartetto, interamente strumentale, che diventa un piccolo “caso” nell’underground romano. Dal 2009 ampliano la sezione fiati e pubblicano una serie di tre EP “iconici” autoprodotti: “The Junk Food EP”(2009) affronta il legame tra rock e cibo spazzatura “The Low Cost EP” (2010) pone al centro la musica come modalità di viaggio a basso costo “The Sleazy Footworks EP” (2012) un’analisi antropologica della musica da ballo in 4/4 nelle diverse culture del mondo. I tre dischi sono quasi completamente strumentali e sempre multi-stilistici. La band rigetta costantemente qualsiasi etichetta di genere (fino a definirsi de-genere) scrivendo musica con un approccio eclettico e libero da schemi prestabiliti, di stampo tendenzialmente zappiano. LPP si avvale spesso della collaborazione dell’attore e mimo Alessio Marchetti, che tra il2009 e il 2013 è sul palco insieme alla band interpretando corporalmente i brani in veste di “attore muto”, trasformando, così, lo spettacolo in teatro-canzone. Caratteristica principale dell’attività live della band, infatti, è l’assoluto coinvolgimento del pubblico in show d’intrattenimento totale. Nel 2012 la band inizia la collaborazione con l’Art Director, fotografo e videomaker Stefano Pedretti. Insieme girano uno short movie-videoclip per “’Na Ballata a Magliana”, promosso anche grazie a un’originale campagna virale che consente al video di ottenere un’ottima diffusione web senza alcun supporto stampa.

Nel 2013, durante la preparazione all’uscita di Tutta Vita!, LPP e Stefano Pedretti girano, in completa autoproduzione, il video de “Il Sesso Tricolore” sulle sponde del Tevere. A Ottobre 2013 inizia l’operazione di lancio della campagna BegJack, progetto creativo che vede la band romana realizzare un pezzo comedy-rock con l’intento di coinvolgereJack Black e Kyle Gass (Tenacious D) in un cameo spontaneo nel video di Pandora’s box, futuro secondo singolo del disco “Tutta Vita”; proprio come la star Hollywoodiana fece nel 2003 con i Led Zeppelin per ottenere l’utilizzo della canzone “Immigrant Song” nel film School Of Rock. L’operazione BegJack ha avuto un secondo step a Natale 2013 con l’uscita di un nuovo pezzo dedicato al comico statunitense, che sarà pubblicato in rete e comunicato su tutti i social network connessi alla band.

Si intitola “Happy Christmas Jack Black” e rappresenta un ironico ringraziamento a JB per essersi prestato alla realizzazione di “BegJack – Just a tribute for Pandora’s box”; è anche un’occasione simbolica per ringraziare tutti quei miti della musica e del cinema che, da sempre, sono fonte di divertimento e ispirazione per la band, come per molti di noi (www.begjack.com). La band si affaccia al 2014 e all’uscita di “Tutta Vita!” strutturata come un unico contenitore multiforme, un insieme di espressioni creative ibrido e sfaccettato, riflesso nel nome stesso della band. La Parola Persa, infatti, richiama un concetto di co-presenza di più linguaggi, non sempre e, soprattutto, non necessariamente comprensibili.

Scroll To Top