L’ALS Ice Bucket Challenge: una breve guida al fenomeno virale dell’estate

Cos’è? Letteralmente “la sfida del secchio di ghiaccio”, ovvero un proliferare di video in cui celebrità internazionali si rovesciano addosso secchiate di acqua gelida.

Perché? È una campagna di sensibilizzazione promossa dalla ALS Association, ovvero un’associazione statunitense che si occupa di ricerca per la SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Come funziona? È una catena: ogni persona che viene nominata può, entro 24 ore, scegliere di fare una donazione a favore dell’associazione prescelta (anche associazioni diverse dalla ALS e, stando alle cifre riportate da Forbes  sta funzionando alla grande, quindi… non lamentiamoci e godiamocela, suvvia!) , oppure accettare la sfida e rovesciarsi l’acqua ghiacciata addosso. In ogni caso, deve nominare altre persone.

Ok, ma perché proprio la secchiata di acqua ghiacciata? Ebbene, lo si deve all’evoluzione di un’iniziativa del passato inverno, sempre con finalità di beneficenza, in cui l’opzione era di donare somme di denaro o tuffarsi in acque gelide per poi passare, qualche mese fa, a versioni simili a quella ora tanto in voga e certamente più pratica, dove il “malcapitato” si sottopone alla doccia da brividi. Pare che si debba il carattere virale del fenomeno alla campagna iniziata recentemente dalla famiglia del giocatore di baseball Pete Frates, cui è stata diagnosticata la SLA nel 2012.

La lista di persone che hanno già accettato la sfida è molto lunga (potete trovare un elenco nell’articolo dedicato su Wikipedia, alla voce “notable participants”), e Twitter, Instagram, Facebook e Youtube pullulano delle video testimonianze di molti nostri beniamini inzuppati e infreddoliti: vediamone alcuni.

Mark Zuckerberg ha nominato Bill Gates (qui il video), che ha affrontato la tortura in maniera brillante:

Robert Downey Jr. e Justin Timberlake si sono già cimentati (varrebbe la pena di scovare anche i video dei loro nominati):

Hugh Jackman ha sfidato Tom Cruise:

Jim Parsons ha nominato alcuni colleghi di Big Bang Theory e poi partecipato alla sfida di una di loro Mayim Bialik:

Justin Bieber ha nominato Ellen DeGeneresBarack Obama, che però ha preferito donare fondi, e poi ha registrato un secondo video in cui invita tutte le sue ammiratrici a prendere parte alla campagna:

Lady Gaga ha trasformato l’occasione in un’ennesima performance ed ha nominato Adele:

Il cantante Josh Groban ha dovuto incontrare il gelido destino nella cornice del talent show Rising Star, di cui è conduttore, per mano di altri due artisti, i cantanti Brad Paisley e Ludacris; Michael Bublè invece è stato vittima dei nipoti ed ha a sua volta nominato anche la moglie (qui il video), l’attrice Luisana Lopilato, Bryan Adams e gli stilisti del marchio DSquared:

E restando in tema di coppie, la più adorabile è forse Ben Affleck-Jennifer Garner, che chiama in causa il presentatore tv Jimmy Kimmel, Matt Damon e Neil Patrick Harris (qui il video):

Ad oggi pare che il miglior video sia quello di Chris Pratt (“Guardians of the Galaxy”), nel quale sembra intravedersi anche la moglie Anna Faris (qui):

Ma ormai la sfida sta dipanandosi contemporaneamente in mille direzioni, è pandemia.

Per adesso, i riflettori sono puntati su un nome in particolare: ieri infatti l’attore Tom Hiddleston ha accettato la sfida lanciata da Nathan Fillion

… e ha menzionato non solo Helena Bonam CarterLuke Evans (l’arciere Bard nella trilogia de “Lo Hobbit”), che ha già risposto alla sfida (e non vediamo l’ora di vedere cosa faranno Ian McKellen, Sienna Miller e Superman-HenryCavill)…

… ma anche l’amico Benedict Cumberbatch il quale, impegnato sul set, non ha potuto affrontare la prova nelle 24 ore canoniche, ma ha assicurato di avere l’intenzione di farlo non appena possibile. Considerando come ogni sua apparizione o impresa dell’ultimo anno e mezzo siano sempre state immancabilmente fonte di intrattenimento, l’aspettattiva è alta. Che poi sia stato proprio Hiddleston a chiamarlo in causa rende tutto ancora più divertente. Ci si augura che tra le sue scelte compaia il nome di Martin Freeman… ma staremo a vedere, le prossime secchiate sono imminenti!

Scroll To Top