Laura Pausini e la verità sulla lite in spiaggia

Laura Pausini è reduce da qualche giorno da una lite in spiaggia avuta con una vicina di ombrellone. La cantante, al mare con la famiglia, sembra abbia avuto un diverbio con una signora che le avrebbe dato della cafona, criticando il gesto della Pausini di mettersi lo smalto in spiaggia.

E’ stata proprio Laura a parlarne per prima sul suo profilo Facebook: “Oggi in spiaggia ho dato lo smalto a mia nipote x giocare e poi a me… e mia sorella…Una signora schifata dal mio comportamento ha detto ad alta voce: la Pausini si dà lo smalto in spiaggia che cafona!! Con tutte le estetiste che avrà!! Signora io non ho nessuna estetista privata… Anche se mi capita per lavoro di conoscere dei bravissimi professionisti del settore… Quando non lavoro pero preferisco darmi lo smalto da sola e anche in spiaggia insieme alla mia famiglia… Signora sa cosa le dico? Lei è una gran cafona! Anzi una patacca!“.

Questo è il commento di Laura dopo la battibecco in spiaggia. Il post è accompagnato da una foto della cantante che fa la linguaccia.

Pare che la signora, in tutta risposta, abbia mandato una lettera a Repubblica per spiegare la sua versione dei fatti. La signora nella lettera parla di un comportamento poco scorretto da parte della cantante: “Se le ho dato della cafona è per aver fatto smobilitare otto ombrelloni intorno al suo, per aver allontanato in malo modo i fan, per aver fatto correre i ragazzi del bagno per ogni più sciocca richiesta (il lettino da spostare di dieci centimetri, il bicchiere di vetro per bere, le sigarette da portare sul bagnasciuga) sempre con aria di teatrale supponenza, sbuffando e urlando come una persona a cui tutto è dovuto. Io sono una donna normale, abituata a risolvere da sola le piccole incombenze della vita, a lavare, stirare, cucinare magari ascoltando anche i dischi di Laura Pausini. Sarà stato forse per questo che la mia delusione è stata grande e alla fine un commento ad alta voce mi è scappato. Si è vero sono stata un poco cafona anche io“.

Ma forse è il momento qualcuno riporti con i piedi per terra i signori e le signore che pensano di poter avere tutto e che tutto sia dovuto”.

Ma la verità, in realtà sembra sia un’altra, e la letterae non risulta altro che essere fittizia. Ecco cosa scrive Laura sul suo profilo Facebook: “Ho letto la finta dichiarazione della patacca.. Aahhaa la signora vera mi ha chiesto scusa ed è andata via dalla Romagna il giorno dopo..poi.. Io e nessuno della mia famiglia fumiamo.. Poi eravamo 16 persone e abbiamo prenotato 4 ombrelloni.. I ragazzi del mare ci hanno detto che non si aspettavano che io facessi tutto da sola.. L’intervista è falsa.. Inventata da chi? Lo scopriremo!“.

Sembra che a qualcuno piace gettare benzina sul fuoco. Ma di tutta la faccenda Laura si è fatta solo una gran risata e noi le facciamo compagnia.

Scroll To Top