Luca Zingaretti: La RAI mi scartò perché non ero raccomandato

Parole di fuoco per Zingaretti, beniamino della tv nel ruolo del commissario Montalbano, e ora a Cannes con l’unico film italiano in concorso: “La Nostra Vita” di Daniele Luchetti. L’attore lo confessa in un’intervista al settimanale “A”: «Per il ruolo principale di una fiction, molto tempo fa, vinsi il provino, ma la RAI mi rifiutò perché mi fu detto chiaramente che “non ero un nome e non avevo santi in paradiso”. Ci rimasi malissimo. Quel funzionario è ancora al suo posto».

Se non altro, per sua fortuna pare che quel funzionario avesse torto! La carriera del grande attore parla chiaro sulle sue doti.

Scroll To Top