Marilyn Monroe: Per far carriera bisogna iniziare… “dal basso”!

Marilyn come Paris Hilton!
Il New York Post ha diffuso ieri l’incredibile notizia dell’esistenza di un video hard, in cui Norma Jeane Baker, al secolo Marilyn Monroe, nei primi anni della propria carriera, si sarebbe fatta riprendere mentre praticava del sesso orale, per ben 15 minuti. Il beneficiario del “servizio” è tuttavia persona anonima, atteso che il suo volto, per tutto il tempo della prestazione, sarebbe rimasta fuori dal campo dell’obiettivo. La scoperta del sex-tape, che risalirebbe agli anni Cinquanta, sarebbe stata fatta da un collezionista americano, Keya Morgan, che successivamente ne avrebbe proposto la vendita ad un affarista newyorkese per 1,5 milioni di dollari!
E ovviamente, come in ogni affare americano, si inserisce anche l’Intelligence. Sembra infatti che l’F.B.I. fosse a conoscenza del video (vi sarebbero dei documenti declassificati che lo attestano) e del fatto che, negli anni Sessanta, Edgar Hoover, direttore della polizia federale e nemico del clan dei Kennedy, cercò per due settimane di dimostrare che dietro quell’uomo misterioso, alle cui ginocchia si trovava Marilyn, sarebbe stato proprio il presidente John F. Jennedy o suo fratello Robert.
Il video, rivela Morgan, è stato a lungo custodito nelle mani di un confidente dell’F.B.I. che, oggi deceduto, lo avrebbe lasciato in eredità del figlio.
Secondo il fascicolo dell’F.B.I. dedicato al sex-tape, in passato l’ex star del baseball e secondo marito della Monroe, Joe Di Maggio, avrebbe offerto all’informatore dell’F.B.I. la somma di 25 mila dollari per cedergli il video, ricevendo tuttavia un netto rifiuto.Fonte: corriere.it

URL Fonte: http://www.corriere.it

Scroll To Top