Mark Ruffalo sul film di Hulk: “la Marvel non ha ancora i diritti”

Da tempo ci si chiede perché Marvel Studios non abbia ancora deciso di realizzare uno stand-alone movie di Hulk con protagonista Mark Ruffalo, come è successo per tutti i più importati membri dei Vendicatori.

Ci sono voluti ben tre tentativi per trovare il Bruce Banner adatto, dopo che il ruolo fu interpretato nel 2003 da Eric Bana in “Hulk” di Ang Lee e in seguito, nel 2008, da Edward Norton ne “L’Incredibile Hulk”, pellicola appartenente al Marvel Cinematic Universe.

La risposta arriva direttamente da Mark Ruffalo in un’intervista rilasciata a Collider, nella quale ha dichiarato: «Per quanto riguarda il film dedicato ad Hulk, la Marvel in realtà non ha ancora i diritti per poterlo fare. È ancora di proprietà della Universal, quindi c’è questo impedimento. È questo l’ostacolo maggiore per poter procedere con quello. Ora, non credo che sia insormontabile, ma non so cosa ne sarà di me».

Durante l’intervista, Ruffalo ha parlato dei suoi piani futuri con la Marvel, rivelando di aver firmato per quattro film, ma che il contratto potrebbe estendersi. Infatti, potrebbe apparire non solo nelle pellicole legate agli Avengers, ma anche in film di altri supereroi. Inoltre, l’attore non sa ancora se il suo personaggio sarà inserito in “Captain America: Civil War”.

Naturalmente, vedremo Mark Ruffalo nei panni di Bruce Banner/Hulk, insieme agli altri Vendicatori, in “Avengers: Age of Ultron” di Joss Whedon, che uscirà nelle sale italiane a partire dal 22 aprile.

Fonte: Collider

Scroll To Top