Martone, Munzi e Costanzo a Venezia 71?

Il giovane favoloso” di Mario Martone, “Anime nere” di Francesco Munzi e “Hungry Hearts” di Saverio Costanzo: sarebbero questi —  secondo un articolo di Michele Anselmi pubblicato oggi da Il Secolo XIX — i tre film italiani che parteciperanno in concorso alla 71esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (27 agosto – 6 settembre).

Il programma sarà però annunciato ufficialmente dal direttore Alberto Barbera solo giovedì 24 luglio, durante la consueta conferenza stampa romana.

Se le anticipazioni del Secolo si rivelassero esatte, Martone tornerebbe a Venezia dopo quattro anni da “Noi credevamo”, il film storico di ambientazione risorgimentale uscito nel 2010. “Il giovane favoloso” ci porterà invece nella Recanati ottocentesca di Giacomo Leopardi, con Elio Germano nei panni del poeta.

Anche Francesco Munzi è già stato alla Mostra, nel 2004 con l’opera prima “Saimir” presentato nella sezione Orizzonti. Il suo “Anime nere” è liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Gioacchino Criaco (Rubettino Editore).

Origine letteraria anche per “Hungry Hearts” di Saverio Costanzo — è tratto da “Il bambino indaco” di Marco Franzoso (Einaudi)— e un cast internazionale che vedrà sullo schermo Alba Rohrwacher a fianco di Adam Driver e Roberta Maxwell. Di Costanzo nel 2010 abbiamo visto a Venezia “La solitudine dei numeri primi”, dal best seller di Paolo Giordano (Mondadori).

Tra gli altri titoli che, sempre secondo Michele Anselmi, avremo sicuramente al Lido c’è la miniserie HBO “Olive Kitteridge“, basata sul romanzo di Elizabeth Strout e interpretata da Bill Murray e Frances McDormand. Anche in questo caso, non sarebbe una prima volta: la HBO era infatti a Venezia nel 2011 con “Mildred Pierce”, splendida miniserie con Kate Winslet diretta da Todd Haynes.

Fonte: Il Secolo XIX

Scroll To Top