Max Cavalera: “I Killswitch Engage? Finocchi”

È quel che ha detto il buon vecchio Max in una recentissima intervista concessa, insieme al fratello Igor, al magazine svedese Close-Up.

Quando l’intervistatore ha chiesto ad Igor cosa sia stato a decretare la sua perdita di passione per il metal, è intervenuto Max: “Sono andato a vedere i Lamb Of God negli USA, ed erano ok, ma ho visto i Killswitch Engage in apertura, ed è stato lo show più gay che abbia mai visto. Mi è venuto da pensare… ‘non sono parte di questa scena, è fottutamente gay’. Si atteggiavano come se fossero gli U2, e io ero tipo ‘mmmm’, un’attitudine ridicola. Non conosco questi ragazzi, so che sono sotto Roadrunner, come me, ma sono stati deludenti e gay. Pessimi sul palco, pessimi in tutto. Poi sono arrivati i Lamb Of God e li hanno distrutti. Non mi piacciono nemmeno molto, ma li hanno fatti a pezzi. Se i Killswitch Engage rappresentano ciò a cui gira intorno la scena adesso, allora fanculo, non ha niente a che fare con me.”

E a rincarare la dose di questo discredito del metal ci ha pensato Igor: “L’ultimo album metal che ho comprato è quello dei Justice, una dance band parigina. A mio parere, il loro suono è davvero metal. Sono metal a loro modo. Distorti, pesanti, ma fanno musica per far ballare la gente sui dance floor. E anche gli effetti visivi sono metal. Per me sono come una reinterpretazione dei Black Sabbath”.

Vi sembrano cazzate? Non le sono.

E se i Justice vi hanno incuriosito, vi invitiamo a guardarvi il video in mediastation, qua sotto.

Fonte: blabbermouth.net

Scroll To Top