MEI 2009: Ecco i vincitori del PIMI

“L’Amore Non è Bello” prodotto dalla varesina Ghost Records, ultimo disco di Dente, il nuovo fenomeno del panorama cantautorale italiano, è il miglior album indipendente del 2009 secondo il verdetto del PIMI, il Premio Italiano Musica Indipendente organizzato dal MEI, il Meeting degli Indipendenti in programma il 27, 28 e 29 novembre a Faenza e che raduna 400 artisti, 300 espositori e 30 mila presenze.

Nelle altre sezioni del PIMI, gli Zu, gruppo storico di origine romana della scena indie italiana con un grande successo internazionale, si sono aggiudicati il riconoscimento come miglior band, mentre Beatrice Antolini, giovane autrice e polistrumentista bolognese, prodotta dalla toscana Urtovox ha ricevuto il premio come miglior solista; il miglior tour è risultato essere quello dei Calibro 35, una super band che riunisce diversi menbri di altre importanti formazioni e che ripropone sottoforma di canzoni le colonne sonore dei film polizieschi italiani degli anni Cinquanta e Sessanta, in testa alla Indie Music Like, la classifica dei brani indipendenti italiani piu’ gettonati nelle web radio, per tutta l’estate con la hit indie “Tutta Donna”, ed infine Giancarlo Frigeri, già leader dei Joe Leaman, che è stato il più votato per la categoria miglior autoproduzione con “L’età della ragione” uscito questa estate.

Non mancano, come sempre, i Premi Speciali all’interno del PIMI, che quest’anno hanno avuto come protagonisti la Trovarobato, Enrico Gabrielli e Manuel Agnelli, cantante e leader degli Afterhours, premiato per la miglior produzione discografica con “Il paese è reale”, lavoro che riunisce 19 tra i migliori artisti indipendenti e che ha portato alla ribalta del grande pubblico sanremese la scena indie italiana.

Alle votazioni del PIMI 2009, alla qule sono pervenute centinaia di segnalazioni, hanno preso parte giornalisti e redazioni di diverse testate su carta e on line, radio e tv, supervisionati dalla giuria presieduta da Federico Guglielmi affiancato da esperti del settore.

I premi saranno consegnati venerdì 27 Novembre alle ore 21 presso il prestigioso Teatro Masini di Faenza, in apertura della tredicesima edizione del MEI che poi aprirà i suoi battenti in Fiera il 28 e 29 novembre mentre la sera di sabato 28 novembre tornerà a realizzare l’unica notte bianca indipendente italiana con “Un palco per l’Abruzzo” con Alessandro Benvenuti nel centro storico della città romagnola .

.
PIMI – Premio Italiano Musica Indipendente

- Miglior album: Dente, “L’Amore Non è Bello”
- Miglior gruppo: Zu
- Miglior solista: Beatrice Antolini
- Miglior Tour: Calibro 35
- Miglior autoproduzione: Giancarlo Frigeri, “L’Età della Ragione”

Premi Speciali:

- Miglior etichetta: Trovarobato
- Miglior produttore discografico: Manuel Agnelli
- Miglior produttore artistico: Enrico Gabrielli

Giuria: Federico Guglielmi, Jhon Vignola, Aurelio Pasini, Daniel Marcoccia, Valerio Corzani, Enrico Deregibus, Enrico Veronese, Silvia Boshero, Fabrizio Galassi, Barbara Tomasino. Hanno collaborato inoltre Daniele Bergesio, Katia Del Savio, Cristiana Salvagni, Jole Silvia, Silvano Rubino, Jacopo Tomatis e tantissimi altri.

Fonte: Comunicato Stampa

Scroll To Top