Mel Gibson al lavoro sul sequel de La passione di Cristo

Mel Gibson sarebbe pronto a realizzare un sequel de “La Passione di Cristo“, controverso film del 2004 interpretato da Jim Caviezel, che si concentrava sulle ultime ore della vita di Gesù di Nazaret.

Mi rendo conto che possa sembra un pesce d’aprile in ritardo di due mesi, ma a confermare la notizia a THR è stato lo sceneggiatore di “Braveheart – Cuore impavido” Randall Wallace, che pare stia collaborando con Gibson alla stesura di una sceneggiatura incentrata sulla Resurrezione.

«Ho sempre voluto raccontare questa storia» ha rivelato Wallace. «La Passione è solo l’inizio e c’è molto di più da raccontare».

Secondo lo sceneggiatore statunitense, che recentemente ha scritto e co-diretto il dramma cristiano “Il Paradiso per Davvero”, è la stessa comunità religiosa a chiedere a gran voce un sequel del film di Gibson.

«La comunità evangelica considera “La Passione” il più grande film mai realizzato ad Hollywood» ha affermato. «E continuano a dirci che il sequel potrebbe essere ancora più più grande»

Sembra che Gibson e Wallace abbiamo discusso del progetto in occasione della loro collaborazione per “Hacksaw Ridge“, film bellico diretto dall’australiano in uscita il 4 novembre negli Stati Uniti, ma l’australiano non ha direttamente confermato il proprio coinvolgimento.

Per ora, nessuna casa di produzione sembra coinvolta nel progetto, che è ancora in fase preliminare. «È troppo presto per parlare di soldi» ha detto Wallace. «Questo è un argomento enorme e sacro».

“La Passione di Cristo” di Mel Gibson, cattolico tradizionalista di famiglia ultraconservatrice, ha scatenato feroci polemiche a causa della violenza mostrata ed stato criticato aspramente dalle associazioni ebraiche perché considerato antisemita.

Girato tra Matera e Cinecittà e recitato in aramaico e latino, il film ha guadagnato 612 milioni di dollari in tutto il mondo.

Fonte: THR

Scroll To Top