Morrissey, contro il governo australiano per l’uccisione dei gatti selvatici

Morrissey, storico leader e voce degli Smiths, ha recentemente criticato le intenzioni svelate dal governo australiano di voler abbattere circa due milioni di gatti selvatici in modo da poter salvaguardare numerose specie animali e vegetali a rischio di estinzione.

L’ex Smiths ha rilasciato a tal proposito, tramite i suoi canali ufficiali, una dichiarazione dai toni volutamente provocatori : “Ormai lo abbiamo capito tutti che la Terra è governata da idioti, ma ora ci stiamo spingendo troppo in là. I gatti (che mantengono la popolazione dei roditori sotto controllo) saranno uccisi in modo feroce, usando un veleno viscerale che fa orrore. Il popolo d’Australia non sarebbe d’accordo, ma il governo australiano governato da Tony Abbott, che è essenzialmente un comitato di pastorelli che ha zero preoccupazione per il benessere e il rispetto degli animali, nemmeno lo consulterà”.

Ma la polemica non si ferma qui…Morrissey avrebbe inoltre affermato che il primo ministro David Cameron rappresenterebbe uno dei motivi che rende il popolo britannico “infelice”: “E’ incredibile come qualcuno possa rappresentare un intero paese e al tempo stesso non significare nulla per la popolazione”.

Scroll To Top