Mostra del Cinema di Venezia 2012: Sylvain George nel programma di Cinema Corsaro

L’anno scorso la giuria del 29esimo Torino Film Festival lo ha premiato per le «grandi qualità estetiche, il coraggio e la tenacia della sua opera militante, e per la sua fede nel potere del cinema di cambiare il mondo»: Sylvain George il mese prossimo porterà il documentario “Les Éclats (Ma Gueule, Ma Révolte, Mon Nom)“, vincitore al festival piemontese, anche alla Mostra del Cinema di Venezia grazie alla programmazione di Cinema Corsaro, sezione autonoma e indipendente delle Giornate degli Autori.
Oltre ai documentari di George, saranno presenti al Cinema Corsaro opere di Giovanni Cioni, Tonino De Bernardi, Alessio Di Zio, Ugo Gregoretti, Enrico Ghezzi, Giovanni Maderna e Corso Salani.

Sylvain George ha alle spalle studi di filosofia e esperienze di lavoro come assistente sociale.
In mano sua il cinema diventa strumento politico di conoscenza della realtà, attraverso le sue inquadrature e il suo bianco e nero non solo si ipotizzano ma si mettono in pratica nuovi e più giusti modi di guardare, di fare e di essere tra gli uomini.

La pratica della conoscenza non si esaurisce mai e l’opera di George può essere letta come un continuo: “Les Éclats” nasceva dai frammenti non utilizzati nel precedente “Qu’ils Reposent en Révolte (Des Figures de Guerre)“, l’impressionante viaggio tra i migranti bloccati a Calais nell’attesa dell’occasione propizia per raggiungere le coste inglesi, visto anch’esso a Torino e successivamente premiato con una menzione d’onore alla Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro nel 2011.

L’idea del continuo è presente anche nella seconda opera che George presenterà al Cinema Corsaro, il work in progress di “Vers Madrid (The burning bright)!“.
Si tratta di un film sulle manifestazioni degli indignados, «un movimento profondo, transnazionale e trans-storico, che viene da lontano e riattiva e interroga concetti e idee messe ai margini: démos, logos, rivoluzione…». La proiezione veneziana sarà oltretutto una performance cine-musicale, un «ciné-concert» durante il quale le immagini di Sylvain Geroge si scontreranno con l’esecuzione dal vivo dei musicisti Okkyung Lee e Diabolo.

Cinema Corsaro si svolgerà alla Villa degli Autori dal 2 al 6 settembre. Chi non sarà al Lido potrà tenere d’occhio mymovies, che consentirà la visione gratuita in streaming dei titoli, e la programmazione notturna di Fuori orario su Rai3.

Il cinema di Sylvain Geroge merita però di uscire dai festival e dagli schermi dei computer: segnaliamo quindi il Progetto “Les Éclats” Italia a cura di Paola Cassano e Caterina Renzi che si propone di organizzare proiezioni sul territorio sulla base delle richieste delle singole sale e degli «operatori più attenti».

Scroll To Top