Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro: Da Brogi al cinema russo, le tweet-anticipazioni

Il programma dettagliato della 49esima Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro (24 – 30 giugno, QUI le linee generali) lo conosceremo tra qualche settimana.
Intanto però, di tweet in tweet, abbiamo raccolto altre piccole e interessanti anticipazioni.

Sappiamo già che della retrospettiva “Fuori norma. La via sperimentale del cinema italiano (2000-2012)” farà parte, oltre all’annunciato “Beket” (QUI la recensione) di Davide Manuli, anche “Terramatta;” di Costanza Quatriglio, presentato all’ultima Mostra di Venezia e vincitore del Nastro d’Argento come miglior documentario.

E mentre sul web circola la sua scena tagliata dal montaggio finale de “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, la Mostra annuncia che a Pesaro, per compensare, ci sarà un Giulio Brogi «lungo tutto un film». Su quale sia il film, spazio alle ipotesi cinefile.

Infine, ancora cinema russo. Dopo i film di fiction del 2010, i documentari del 2011 e i cortometraggi del 2012, quest’anno sarà il turno dell’animazione.
Quella dei disegni animati in Russia è una lunga tradizione che porta tuttora i giovani autori a farsi notare nei festival internazionali, da Natalia Mirzoyan, che l’anno scorso era in concorso ad Annecy con “Chinti”, a Anna Kadykova e Vasiliy Shlychkov presenti nella sezione Generation Kplus della Berlinale con i corti “The Mole at The Sea” e “Winter Has Come”. Chi e cosa entrerà nel calendario pesarese?

Scroll To Top