Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro: Fuori norma, il cinema italiano sperimentale

Il 27esimo Evento speciale sul cinema italiano della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro (24 – 30 giugno) sarà dedicato alle forme sperimentali degli anni 2000: medi, corti, lunghi, documentari, animazioni, videoarte e tutto quanto sfugge alle classificazioni di genere e formato.

«Non ci interessa difendere e promuovere il cinema italiano a priori — spiega il direttore artistico Giovanni Spagnoletti — ma portare alla luce, e rendere meno marginale, una produzione poco nota ma significativa per qualità e quantità».

Tra i titoli selezionati in Fuori norma. La via sperimentale del cinema italiano (2000-2012), “Beket” di Davide Manuli, “Terramatta;” di Costanza Quatriglio, “Amore carne” di Pippo Delbono, “Il silenzio di Pelešjan” di Pietro Marcello, “Movimenti di un tempo impossibile” del gruppo Flatform, “In viaggio verso Alberto Grifi” di canecapovolto, “J’attends une femme” di Chiara Malta.

Sabato 29 giugno alle 11 si terrà una tavola rotonda, a cura di Bruno Torri e Adriano Aprà, con Antonio Bigini, Andrea Caccia, Claudio Giapponesi, Giancarlo Grande, Davide Manuli, Sara Pozzoli, Costanza Quatriglio (impegnata anche come giurata), Nadia Ranocchi, Mauro Santini, Paolo Simoni e David Zamagni.

Scroll To Top