E’ morto John Renbourn, storico fondatore dei Pentangle

John Renbourn è morto nella mattinata di giovedì 26 marzo nella sua casa ad Hawick, Scozia, per un attacco di cuore. A rinvenire il cadavere è stata la polizia, allertata dai musicisti del gruppo di Wizz Jones i quali avrebbero dovuto esibirsi con lui la sera prima, mercoledì 25 marzo, a Glasgow – John Renbourn non si era presentato nel locale.
Al momento della morte Renbourn aveva 70 anni, gran parte dei quali passati a suonare folk e non solo. Fondatore dei Pentangle nel 1967 assieme al chitarrista Bert Jansch (deceduto nel 2011), dopo la conclusione dell’attività comune della band, il musicista di Marleybone (Londra) aveva continuato come solista producendo un’ininterrotta serie di dischi e perforamnce Live in giro per i mondo.
Così il manager Dave Smith, con il quale John ha collaborato per circa 25 anni, usava descrivere il suo amico -

La vita stessa gli andava ‘stretta’. Era entusiasta per qualsiasi cosa. Non aveva ancora finito un tour con Wizz Jones che già stava guardando con ansia al prossimo. È stato un grande maestro, sempre impegnato nei fine-settimana come insegnante ai seminari in giro per l’Europa, dove avrebbe trovato studenti giunti appositamente per imparare da lui.

Scroll To Top