Muse, live 2015: voleranno droni sul pubblico

Sarà uno spettacolo a tutti gli effetti, il tour dei Muse che toccherà anche il nostro Paese, a Roma, il prossimo 18 luglio 2015. Chi ha comprato il biglietto per assistere al live di Matt Bellamy e compari dovrà aspettarsi dunque un vero e proprio spettacolo tecnologico e diventente. Sul pubblico, infatti, voleranno i droni.

Lo stesso Bellamy ha riferito in un’intervista rilasciata alla stazione radio Alt.98.7 di Los Angeles che non mancheranno gli “effetti speciali”.

“Ci piace sempre utilizzare le tecnologie più moderne nei nostri spettacoli dal vivo – spiega Bellamy – gli schermi più avanzati, le luci più evolute, i laser e tutto ciò che troviamo. I droni sono, ovviamente, una cosa interessantissima che cercheremo di implementare nel nostro live show. Ci saranno delle difficoltà con le normative sulla sicurezza, facendo volare degli oggetti, ma l’idea di massima è che avremo cose che volano dall’inizio del tour”.

Il nuovo album dei Muse “Drones” è atteso il prossimo 8 giugno 2015. “Non è un concept in senso letterale, come quello che facevano i Pink Floyd; le canzoni funzionano anche da sole, indipendentemente dalle altre, però stanno bene insieme e sono unite dall’idea dei droni“, spiega il frontman dei Muse, con riferimento al nuovo disco. “La linea narrativa è sottile e si basa su un protagonista che vive questa vicenda in cui perde tutto e si sente come se gli avessero fatto il lavaggio del cervello, si arruola e si sente come una persona che ha perso l’anima, ma poi ritorna e capisce, quindi combatte contro il sistema che lo aveva oppresso. E’ un viaggio che si dipana nelle prime otto canzoni, poi il finale è un epilogo a sé“, conclude Bellamy.

Scroll To Top