Museo del Cinema: A voi la nuova offerta didattica 2008/2009

È un programma ricchissimo di novità quello presentato dal Museo Nazionale del Cinema per l’anno scolastico 2008-2009. Tutto è raccolto all’interno della nuova “Guida ai Servizi Educativi per le scuole” che illustra le iniziative previste.
Inedita è più di metà delle iniziative rivolte alle classi in visita, a cui si aggiungono i progetti speciali, le rassegne e le proiezioni al Cinema Massimo, le collaborazioni con i festival cittadini e con altri Musei e Istituzioni culturali.

Il primo approccio al museo è la visita guidata tematica a una delle sezioni museali (Archeologia del Cinema; Macchina del Cinema; Aula del Tempio; Galleria dei Manifesti). Sono inoltre previste visite di pre-conoscenza gratuite e riservate agli insegnanti, un orientamento per coloro che hanno intenzione di portare le loro classi al museo.
Dopo la sperimentazione avviata lo scorso anno e grazie anche alla collaborazione con il Centro di Produzione RAI di Torino, entrano in funzione cinque nuovi laboratori abbinati alle visite guidate al Museo, per approfondire e sperimentare con un’attività pratica alcune tecniche dell’archeologia del cinema o dei processi cinematografici.

Sono 4 i laboratori a scuola che il museo propone alle classi dopo la visita, per comprendere non solo che cosa è un film ma anche come si fa un film, svelandone i meccanismi tecnologici e linguistici.
Continuano inoltre i partenariati e le collaborazioni con altre istituzioni, quali il Museo Regionale di Scienze Naturali, Palazzo Bricherasio e il Teatro Regio, così come le sinergie con i festival cinematografici cittadini: Festival Cinemambiente, Torino GLBT Film Festival e Sottodiciotto Filmfestival.

Tra le novità, il Museo propone il progetto speciale Racconti di lanterna magica, dove i ragazzi potranno raccontare ciò che più li ha colpiti del Museo e della visita all’Archeologia del Cinema, realizzando disegni che poi saranno trasformati in vetri da proiettare con la lanterna magica.
Da segnalare inoltre i progetti interculturali rivolti in particolare al pubblico dei nuovi cittadini, nell’intento di coinvolgerli sempre più nell’offerta culturale del Museo.
La nuova Bibliomediateca Mario Gromo sarà la sede di un’altra novità, i corsi di aggiornamento per gli insegnanti, volti ad approfondire particolari tematiche relative al mondo del cinema e del pre-cinema.

I programmi completi si trovano sulla pagina web www.museocinema.it/educa.php.Fonte: Museo Nazionale del Cinema di Torino

Scroll To Top