Musica italiana in lutto: è scomparso Claudio Lolli

Ho visto anche degli zingari felici, in Piazza Maggiore ubriacarsi di luna, di vendetta e di guerra“. Questo è solo uno dei tanti versi per cui ricorderemo per sempre Claudio Lolli, cantautore bolognese scomparso all’età di 68 anni nella giornata di ieri, venerdì 17 Agosto. A dare la notizia per primo è stato Matteo Lepore, assessore alla cultura della città di Bologna, con un post su Facebook: “Giornate funeste. Bologna perde un suo cantautore e un poeta forse troppo dimenticato. L’anno scorso aveva vinto il premio Tenco. Davvero solo poche settimane fa alcuni suoi amici mi avevano fermato suggerendomi di andarlo a trovare, di premiarlo anche per dargli forza nella sua lunga malattia [...] Che la terra ti sia lieve Claudio. A tutta la famiglia le più sentite condoglianze anche del Comune di Bologna Iperbole Rete Civica. Claudio Lolli proprio l’anno scorso infatti aveva vinto, per la prima volta in carriera, la Targa Tenco per il capolavoro “Il grande freddo“, premiato come miglior disco dell’anno ben quarantacinque anni dopo il suo debutto con il primo album “Aspettando Godot“. Lunedì 20 Agosto sarà allestita la camera ardente nella sede del Comune di Bologna, presso la Sala Tassinari di Palazzo D’Accursio dalle ore 15:00 alle 18:00.

Scroll To Top