Napoli Film Festival: Presentati i corti Schermo Napoli Quick

Presentate le opere di Schermo Napoli Quick. Al Napoli Film Festival sette corti da 5′ ispirati alle opere del Museo del ’900. Da “La Matassa” di Francesco Galante alla “Funicolare” di Alberto Chiancone.

Sono stati presentati i sette cortometraggi iscritti alla sezione Schermo Napoli Quick del Napoli Film Festival 2010 (5-11 giugno, Castel Sant’Elmo). I sette registi hanno avuto 50 ore di tempo, da sabato a lunedì mattina, per ideare, girare e montare i film basandosi su una delle opere presenti nel museo del ’900 aperto da poche settimane nel carcere alto di Castel Sant’Elmo.

Dopo aver visitato il museo e scelto l’opera a cui ispirarsi, i partecipanti sono stati abbinati per sorteggio ad una citazione tratta da un film della tradizione cinematografica campana, passando così dalla frase pronunciata da Marcello Mastroianni a Massimo Troisi “Abbiamo parlato di tutto per non parlare di niente” (“Che Ora È”, di Ettore Scola – 1989), fino a quella recitata da Toni Servillo in “L’Uomo In Più” (di Paolo Sorrentino – 2001): “Fai sempre il possibile per metterti alle spalle la vita”.

I cortometraggi verranno mostrati durante il Napoli Film Festival e, in seguito, alla libreria Fnac di Napoli. Al migliore andrà una targa e il premio Vip Edizioni Grafiche che consiste in 16 di postproduzione offerte dall’azienda napoletana.

Scroll To Top