Nastri d’Argento 2014: I premi speciali ai migliori documentari italiani

Saranno consegnati domani sera al Teatro Ambra Garbatella di Roma i Nastri d’Argento del SNGCCI ai migliori documentari italiani.

Oggi sono stati intanto resi noti i vincitori dei premi speciali:

- Piera Degli Esposti, migliore attrice per “Tutte le storie di Piera” di Peter Marcias
«Per la passione e la vivacità dei suoi personalissimi interventi e il ritratto che ci regala attraverso il lavoro di Marcias a lei dedicato»;

- “Fuoriscena” di Massimo Donati e Alessandro Leone
«Perché emoziona e sorprende raccontando dietro le quinte un’Accademia che trasforma la passione e il talento in un’eccellenza della Cultura italiana nel mondo»;

- “Lino Miccichè, mio padre – Una visione del mondo” di Francesco Miccichè (recensione)
«Un ritratto introspettivo, privato, ma anche un modo per i “figli” di capire le battaglie di una generazione che deve molte conquiste di libertà proprio alle polemiche della critica e del giornalismo cinematografico»;

- “Lettera al Presidente” di Marco Santarelli
«Dal primo dopoguerra ai nostri giorni, attraverso la ricostruzione e il boom economico, la storia quotidiana e le speranze degli italiani in un epistolario inedito, mai come oggi di grande attualità»;

- “Bertolucci on Bertolucci” di Walter Fasano e Luca Guadagnino
«Un grande autore e il suo pensiero allo specchio, in una ricerca appassionata che il montaggio paziente di frammenti recuperati negli archivi di tutto il mondo rende interessante e preziosa come un saggio scritto»;

- “Dal profondo” di Valentina Pedicini
«La storia di un mondo e di una battaglia per il lavoro e la sopravvivenza è insieme la lettura introspettiva di un viaggio nel buio dell’anima e dei pensieri. Non solo il coraggio di una donna semplice nella sua quotidiana discesa all’inferno».Fonte: SNGCI

Scroll To Top