National Board of Review 2014, i vincitori

Dopo il New York Film Critics’ Circle, anche la National Board of Review ha espresso le proprie preferenze sull’annata cinematografica 2014. I vincitori sono stati annunciati poche ore fa ma la cerimonia di premiazione si terrà con una serata di gala il 6 gennaio 2015.

La National Board of Review è un’organizzazione newyorkese no-profit fondata nel 1908 e formata da appassionati di cinema, professionisti, giovani filmmaker e studenti di cinema; pochi di essi fanno parte anche dell’Academy of Motion Picture Arts & Science che sceglie i vincitori dei premi Oscar.

Oltre a indicare i vincitori delle categorie classiche, la NBR stila anche le liste dei migliori dieci lungometraggi dell’anno (indipendenti e non), dei cinque migliori film in lingua straniera e dei cinque migliori documentari (tutti presenti anche nella shortlist dell’Academy).

Il titolo che esce più soddisfatto è “A Most Violent Year” di J.C. Chandor, premiato come miglior film e per le interpretazioni di Oscar Isaac (protagonista) e Jessica Chastain (non protagonista).

Buon risultato anche per “Birdman” di Alejandro González Iñárritu (Michael Keaton, ex-aequo con Isaac, e Edward Norton vincono rispettivamente come miglior protagonista e non protagonista) e “American Sniper” di Clint Eastwood (miglior regia). E poi c’è Julianne Moore che per l’apprezzatissima performance in “Still Alice” è stata premiata due giorni fa anche dai Gotham Awards.

La scelta più curiosa — e criticati da alcuni giornalisti e blogger americani — è quella che vede andare a “The LEGO Movie” il riconoscimento per la migliore sceneggiatura originale di Phil Lord e Chris Miller, salvo poi preferirgli come film d’animazione “Dragon Trainer 2” di Dean DeBlois (DreamWorks).

Ed ecco l’elenco completo dei vincitori scelti dalla National Board of Review:

Miglior film
“A Most Violent Year” di J.C. Chandor

Miglior regista
Clint Eastwood per “American Sniper”

Migliore attore protagonista (ex-aequo)
Oscar Isaac per “A Most Violent Year”
Michael Keaton per “Birdman”

Migliore attrice protagonista
Julianne Moore per “Still Alice”

Migliore attore non protagonista
Edward Norton per “Birdman”

Migliore attrice non protagonista
Jessica Chastain per “A Most Violent Year”

Migliore sceneggiatura originale
Phil Lord e Chris Miller per “The LEGO Movie”

Migliore sceneggiatura non originale
Paul Thomas Anderson per “Vizio di forma – Inherent Vice”

Miglior film d’animazione
“Dragon Trainer 2″ di Dean DeBlois

Migliore attore emergente
Jack O’Connell per “Starred Up” e “Unbroken”

Migliore opera prima
Gillian Robespierre per “Obvious Child”

Miglior film in lingua straniera
“Storie pazzesche” (“Rwlatos Salvajes”) di Damián Szifron

Miglior documentario
“Life Itself” di Steve James

Migliore ensemble di attori
“Fury” di David Ayer

Spotlight Award
Chris Rock per “Top Five”

NBR Freedom of Expression Award
“Rosewater” di Jon Stewart
“Selma” di Ava DuVarney

Top 10 Film 
“American Sniper” di Clint Eastwood
“Birdman” di Alejandro González Iñárritu
“Boyhood” di Richard Linklater
“Fury” di David Ayer
“Gone Girl – L’amore bugiardo” di David Fincher
“The Imitation Game” di Morten Tyldum
“Vizio di forma – Inherent Vice” di Paul Thomas Anderson
“The LEGO Movie” di Phil Lord e Chris Miller
“Lo sciacallo – Nightcrawler” di Dan Gilroy
“Unbroken” di Angelina Jolie

Top 5 Film in lingua straniera
“Turist” (“Force Majeure”) di Ruben Östlund
“Viviane” (“Gett: The Trial of Vivian Amsalem”) di Ronit Elkabetz e Shlomi Elkabetz
“Leviathan” di Andrey Zvyagintsev
“Due giorni, una notte” di Jean-Pierre e Luc Dardenne
“We Are the Best!” di Lukas Moodysson

Top 5 Documentari
“Art and Craft” di Sam Cullman e Jennifer Grausman
“Jodorowsky’s Dune” di Frank Pavic
“Keep On Keepin’ On” di Al Hicks
“The Kill Team” di Dan Krauss
“Last Days in Vietnam” di Rory Kennedy

Top 10 Film Indipendenti
“Blue Ruin” di Jeremy Saulnier
“Locke” di Steven Knight
“A Most Wanted Man” di Anton Corbijn
“Mr. Turner” di Mike Leigh
“Obvious Child” di Gillian Robespierre
“The Skeleton Twins” di Craig Johnson
“Snowpiercer” di Bong Joon-ho
“Stand Clear of the Closing Doors” di Sam Fleischner
“Starred Up” di David Mackenzie
“Still Alice” di Richard Glatzer e Wash Westmoreland

Scroll To Top