Nella cinquina per il miglior film straniero

Continua l’inarrestabile ascesa del film di Jacques Audiard, appena candidato nella cinquina all’Oscar 2010 per il Miglior Film Straniero e in uscita il 26 febbraio, distribuito dalla Bim.

Dopo il Gran Premio della Giuria al Festival di Cannes 2009 e dopo l’attribuzione dell’EFA (l’Oscar europeo) al protagonista Tahar Rahim, “Il Profeta” è stato candidato in patria a ben 13 premi César, il più alto numero di nomination per il massimo riconoscimento francese.

È insieme la storia di una vendetta, un romanzo di formazione, un’allegoria politica. Condannato a sei anni di carcere, il diciannovenne Malik El Djebena non sa né leggere né scrivere. In prigione, Malik sembra più giovane e fragile rispetto agli altri detenuti. Preso di mira dal leader della gang corsa che spadroneggia nel carcere, Malik è costretto a svolgere numerose “missioni”, che però lo fortificheranno e gli meriteranno la fiducia del boss. Ma Malik è coraggioso e impara alla svelta, e non esiterà a mettere a punto un suo piano segreto.

Scroll To Top