Nessuna censura, la Rai lo ritrasmetterà

Lunedì sera Raidue ha trasmesso il film diretto da Ang Lee e vincitore della 62esima Mostra del Cinema di Venezia “I Segreti di Brokeback Mountain”. Il taglio di alcune scene non è sfuggito all’attenzione dei telespettatori che han gridato alla censura.

In risposta arriva un comunicato Rai che calma le polemiche prendendo l’impegno di mettere in programmazione la replica del film nella versione cinematografica senza tagli.

Nel comunicato si ricostruisce poi la vicenda, ovvero si precisa che la Rai ha comprato i diritti del film tramite Rai Cinema e, per un’eventuale trasmissione senza vincoli di orario, “è stato chiesto alla società Bim, che l’ha distribuito nelle sale, il visto censura. In seguito a tale richiesta, il distributore ha consegnato la copia che aveva ottenuto il visto, mentre non e’ stato sollecitato l’invio contestuale della versione integrale”. Così quando Raidue ha deciso di trasmettere il film, “ha ritenuto di utilizzare la versione integrale non verificando sul terminale che la versione in possesso della Rai era quella che aveva ottenuto il visto censura per la trasmissione senza vincoli di orario”.

Le prime critiche sono state mosse dall’Arcigay: “Chi si è permesso – aveva dichiarato Aurelio Mancuso, presidente nazionale Arcigay – di pensare che il pubblico adulto non avrebbe potuto sopportare i baci e le effusioni tra due uomini? Chiediamo al direttore di Raidue e al presidente della Rai di spiegare pubblicamente ciò che è avvenuto e alla Vigilanza di intervenire”.

Scroll To Top