Nessuno Può Volare — Il documentario con Simonetta Agnello Hornby

La scrittrice italo-inglese Simonetta Agnello Hornby e il figlio George Hornby hanno presentato a Roma, nell’ambito del MIA | Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, il film documentario “Nessuno può volare“: una produzione televisiva (lo vedremo su laEffe tra qualche giorno) che vede protagonisti proprio Simonetta e George.

A lui diversi anni fa è stata diagnosticata una grave forma di sclerosi multipla e “Nessuno può volare” lo segue, insieme alla madre, in un viaggio lungo la penisola italiana alla scoperta della disabilità nel nostro paese: incontriamo un nuotatore con un solo arto, un programmatore informatico cieco, una barista che ha perso l’uso delle gambe; ma c’è tempo anche per riflessioni sulla rappresentazione del corpo disabile nella storia dell’arte, e sul progressivo riconoscimento della disabilità da parte delle istituzioni e della cultura dominante.

«Non è facile convincere il proprio figlio a mettersi in gioco in modo così diretto − dice Simonetta Agnello Hornby, che al progetto ha dedicato anche un libro edito da Feltrinelli — ma mi auguro che questo film possa essere utile per aumentare la consapevolezza su certi temi».

Il documentario “Nessuno può volare“, diretto da di Riccardo Mastropietro e prodotto da Pesci Combattenti (Unti & Bisunti, Le ragazze del ’46), va in onda mercoledì 25 ottobre alle 21:10 su laEffe.

Scroll To Top