Nicole Atkins: La nuova regina del ”pop noir”

Non parlatele più di Bruce Springsteen: “È vero, siamo amici – risponderà Nicole Atkins, 29 anni – “e abbiamo anche bevuto insieme al bar. Però lui è nato a Long Branch, io poco più in là”. Per carità: lei si sente così orgogliosa della sua Neptune City (in New Jersey, dove vivono anche Jack Nicholson e Danny DeVito) da usarne il nome come titolo del suo primo album. In Neptune City Nicole Atkins canta dieci belle canzoni malinconiche, che con il Boss c’entrano poco e ricordano più Leonard Cohen o Roy Orbison. “Sarà, ma sono brani pop”, sottolinea lei, che ha un bel caratterino specialmente alle otto di mattina (si trova a Los Angeles e si è appena svegliata).

Pop come Beyoncé e Christina Aguilera?
“Se la mette così, io allora sono ‘pop noir’. La mia è una musica molto semplice, qualche volta magica. A chi mi ispiro? Da Nick Cave ai Mamas & Papas.”

È vero che ama Angelo Badalamenti?
“La sua colonna sonora di Velluto blu di David Lynch è favolosa. E poi è di origine siciliana come me. Mia madre ha sangue di Palermo.”

Ha inciso il suo primo disco a quasi trent’anni e prima cantava nei bar. Ha mai pensato di cambiare mestiere?
“Mai, la musica è tutta la mia vita. Ho sempre avuto un solo obiettivo: cantare.”

Con una voce malinconica.
“Io la definisco sognante. Come la bambola di pezza che tengo in mano in una delle foto contenute nel mio cd. È il simbolo di un tempo che è sempre con noi: quello dei sogni.”

www.nicoleatkins.com
www.myspace.com/nicoleatkins

Fonte: MenStyle.it

URL Fonte: http://www.menstyle.it/cont/musica/musica/0807/2500/nicole-atkins.asp

Scroll To Top