Noel Gallagher contro One Direction e Adele: “fighette da rehab”

Se qualcuno si prendesse l’impegno di raccogliere tutte le critiche che Noel Gallagher nel corso degli anni ha propinato ai colleghi musicisti, probabilmente, avrebbe tanto materiale da pubblicare un libro…e anche piuttosto lungo.
Recentemente Noel se l’è presa con gli One Direction e Adele e il loro ruolo nel mondo della musica pop tra successo e capacità artistiche. Sull’ultimo numero di Esquire ha definito la boyband come un gruppo di “succhiacazzi che finiranno in rehab prima di compiere trent’anni”.

Mentre Adele è finita nel calderone delle “fighette di oggi rovinate dalla fama”. Il problema, secondo il Gallagher maggiore, sarebbe l’alone di successo che circonda queste popstar e che porta i quotidiani e i giornalisti del mondo intero a domandarsi cosa stiano facendo in ogni momento della loro giornata. “Ma a qualcuno frega un cazzo di cosa fanno tutte queste pop star contemporanee? Cosa cazzo ce ne frega di cosa cazzo fanno gli One Direction? […]E Adele? Cosa? E’ una cosa che mi fotte il cervello. A nessuno importa! Il successo le ha devastate, coi loro cazzo di auricolari-spia e le loro sigarette elettroniche. E i loro profumi che fanno saltare fuori per natale. Cazzoni” prosegue chiaramente col suo solito garbo inglese il cantante. Tanto fumo e niente arrosto in pratica.

Chi si salva, invece, sarebbe il buon vecchio Kanye West che tuttora si dedica maggiormente al mondo della musica che a quello del successo.

Sono anni che l’ex metà degli Oasis attacca su tutti i fronti musicisti di ogni genere, risparmiandone davvero pochissimi. Dagli allenamenti fisici di Madonna utili soltanto “ad essere flessibili tanto da infilarsi la testa nel proprio stesso culo” a Paul McCartney che da 25 anni starebbe producendo solo “letame”, dai “frignoni” Pearl Jam a Jack White che assomiglia a “Zorro strafatto di ciambelle”.
Si dice che col passare degli anni il tempo acuisca i lati più duri del nostro carattere e questa potrebbe essere davvero una brutta notizia per i colleghi di Noel Gallaher.

Scroll To Top