Nouer: Arriva la fine

“Il ’68 lo chiami Sessantotto perché è un fenomeno sociale che percorre milioni di persone. Però il Sessantotto lo puoi avere ogni giorno, lo puoi avere quando t’innamori.”

Le parole di Mauro Rostagno rendono bene l’idea, ora tocca metterci la musica e ci penseranno i Nouer.

Sono tre, son partiti dal Vesuvio per conoscere i palchi di Germania, Repubblica Ceca, Polonia ed Ungheria; si son fortificati le ossa e il cuore. Ora sono pronti alla rivoluzione.

Venerdì 25 marzo al Doria 83 di Napoli presenteranno il loro primo ep “Love Revolution”, per l’appunto. Arriva la fine, la senti la fine?

Ed è solo l’inizio.

Scroll To Top