Nuove etichette: Nasce Rudi Records

La nuova etichetta sbarca nel 2011 con l’ambizione di contrastare stereotipi e una sorta di “gelo” nel mondo musicale.
“Come gran parte della produzione artistica – spiega all’ADNKRONOS l’audace produttore Massimo Iudiconeanche la musica è sottoposta a un processo direi di ‘refrigerazione’ commerciale. Forse in questo modo oggi è più facile comporre una playlist, ma quanto ci riconosciamo in essa, quanto davvero ci coinvolge e ci appartiene?“.

In altre parole, Iudicone apre le braccia ai musicisti che non imitano, né si rifanno ad alcuno, ma esprimono se stessi attraverso un proprio stile, la propria weltanschauung. E non solo. Quello che viene registrato diventa il disco. Niente copia e incolla in studio di registrazione.

Ma chi è Massimo Iudicone? “Dal 1987 organizzo festival, rassegne, concerti, happening per ogni tipo di manifestazione culturale. Il mio movente è sempre stato quello di ottenere il migliore risultato dall’incontro tra il musicista e il pubblico, far conoscere e far appassionare gli spettatori a un evento come quello musicale che è fisico, forte, ricco. Facendo questo tipo di attività ho avuto sempre a che fare con gli enti locali e la burocrazia trovando sempre il migliore accordo possibile. Questo circuito oggi è di fatto interrotto. La musica passa solo attraverso ‘pacchetti’ predisposti e accessibili a realtà di maggiori dimensioni e legate a un pubblico ormai quasi solo delle grandi città”.

Fonte: Adnkronos

Scroll To Top