Nuovo album per gli Slayer, “Repentless” esce a settembre

Correlati

I titani del Thrash Metal americano, gli Slayer, tornano con un nuovo album dal titolo Repentless che uscirà il prossimo 11 settembre, e per la prima volta su Nuclear Blast Records/Warner dopo ben due decadi su American Recordings.

“Repentless” è prodotto da Terry Date (Deftones, White Zombie, Soundgarden, Pantera e Limp Bizkit.), e scritto e registrato dal chitarrista Kerry King e dal bassista/cantante Tom Araya negli Henson Studios di Los Angeles, insieme al ritrovato Paul Bostaph alla batteria e Gary Holt alla chitarra.
E’ un disco brutale, dove la band dichiara apertamente di non voler scendere a compromessi con nessuno. C’è un rifiuto della mainstream delle nuove band.

Gli Slayer sono sulle scene musicali da ben 34 anni, considerati tra i BIG Four del Thrash Metal mondiale, e con loro i Metallica, Megadeth e Anthrax.
La band continua nella realizzazione di brani mostrando inquietudine nei confronti delle anomalie che dominano la nostra società moderna. “Repentless” è il primo album in studio dopo sei anni e dopo due anni dalla scomparsa di Jeff Hanneman, storico chitarrista, morto per cirrosi epatica e non per delle complicazioni legate ad una fascite necrotizzante dovuta da una morsicatura di un ragno, come si pensava inizialmente.
Show No Mercy è il loro primo album che risale al 1984. Il successo arriva però nel 1986 con Reign in Blood, pubblicato dalla Def Jam di Rick Rubin, che produce l’album, parecchio controverso a causa soprattutto della canzone Angel of Death, brano che racconta le tecniche adottate da Mengele e dagli aguzzini nazisti nei campi di concentramento.

Scroll To Top