Nuovo Cinema Aquila, il Comune revoca la concessione all’attuale gestione

Correlati

Il Nuovo Cinema Aquila, così come lo conosciamo, rischia di scomparire per sempre.

Sequestrato alla Banda della Magliana nel 2004 e inserito in un progetto di ristrutturazione e riqualificazione, il multisala nel centro del quartiere Pigneto è gestito dal 2008 dal consorzio Sol.Co., che in questi anni ha lavorato attivamente per trasformare la struttura in un punto di riferimento per il cinema indipendente a Roma, organizzando festival ed eventi e proponendo una programmazione di qualità.

Il Comune di Roma ha recentemente notificato la revoca della concessione, contestando a Sol.Co. la sub-concessione ad una cooperativa che lavora all’interno del consorzio stesso. Con l’atto, viene imposto lo sgombero entro il 9 giugno, cosa che prevede il licenziamento di tutto il personale, con ben tre anni di anticipo sul contratto.

Ad informare il pubblico dell’accaduto è lo stesso direttore del cinema Fabio Meloni, con un comunicato in cui vengono spiegati i motivi della mobilitazione dei lavoratori del cinema e viene indetta una raccolta firme diretta al sindaco di Roma Ignazio Marino, con la quale si chiede:

la tutela e la continuità dei posti di lavoro; la conferma dei criteri presenti nel bando del 2004; la tutela dell’autonomia e dell’indipendenza politica della programmazione e delle attività svolte (così come è stato fino ad oggi); il riconoscimento pubblico da parte dell’amministrazione comunale del valore e della qualità delle attività realizzate durante questi sette anni.

Nel comunicato Fabio Meloni parla anche delle presunte irregolarità riscontrante, «rilevate dal Dipartimento Cultura solo ora, avviando un procedimento irrevocabile e celere senza passare attraverso chiarimenti, diffide o valutazioni legali approfondite», e che non sono «diretta responsabilità dei lavoratori del cinema».

L’attenzione è, quindi, rivolta alla tutela dei lavori, a cui non sembrano esserci riferimenti nella nota dell’Assessore alla Cultura Giovanna Marinelli del 4 aprile, in cui viene affermato:

Stiamo già lavorando affinché la programmazione possa continuare. In accordo con il Municipio e gli uffici amministrativi coinvolti, stiamo procedendo con la massima urgenza alla pubblicazione di un nuovo bando, che ripercorrerà nelle sue linee quello precedente, a salvaguardia delle finalità socio culturali di un bene con queste caratteristiche.

In attesa di ulteriori chiarimento, è prevista per giovedì 7 maggio alle ore 12.00 una conferenza stampa presso la Sala Magnani del Nuovo Cinema, nella quale verranno spiegati tutti i dettagli della vicenda dal punto di vista dell’attuale gestione del cinema.

QUI potete leggere il comunicato completo del direttore del Nuovo Cinema Aquila Fabio Meloni.

Fonte: Cinema Aquila/ Comune di Roma

Scroll To Top