OOZER: Nasce il network sociale artist-friendly

Ogni giovane artista e ogni progetto musicale agli esordi fonda la sua attività sul concerto, sul farsi sentire, sullo scatenare un passaparola intorno a sé.

TUTTI CONOSCONO IL PROBLEMA
Uscire dalla propria città. Quando si gioca in casa è relativamente semplice, ma uscire dai propri confini richiede un notevole sforzo organizzativo. È qui dove molti talenti si fermano, non trovando idee efficaci su come proseguire.

SOLUZIONE
Forse non è l’unica soluzione in senso assoluto, ma nel suo genere è una novità e viene dall’Italia. Per questo all’atto di nascita siamo lieti di annunciarla: si chiama OOZER. Si tratta di un social network completamente gratuito e fortemente mirato ad artisti e Dee-J, volto ad incoraggiare il collegamento tra artisti compatibili tra loro provenienti dalle varie parti del mondo, tramite un motore di ricerca.

Dopo un primo accesso volto a costruire l’identità del proprio progetto musicale, è possibile indicare da parte dell’utente una disponibilità a vagliare ed ospitare gruppi musicali per delle date nella propria città; oppure impostare una ricerca di altri utenti disposti ad ospitare nei loro luoghi di provenienza. Il mondo dove prima ognuno giocava bene solo in casa propria diventa un’esperienza cosmopolita basata sui comportamenti sociali della collaborazione e della condivisione.

L’interfaccia è molto essenziale ed usabile, il look & feel è gradevole ed il meccanismo per creare eventi collaborativi tra artisti ospitanti ed ospiti è soggetto ad un sistema di valutazione. L’insieme dei feedback genererà una gerarchia dei migliori artisti, valutati secondo criteri di rispetto, reperibilità, elasticità, affidabilità, puntualità e risposta del pubblico. Questi saranno automaticamente meglio indicizzati nel motore di ricerca interno del social network.

Un’alta reputazione su OOZER corrisponderà quindi ad un ottimo biglietto da visita, specie laddove la costruzione di una fan-base ed il gradimento del pubblico sono ordini di grandezza importanti. Tutto questo mentre il social network aiuterà gli artisti meritevoli a moltiplicare le occasioni di trasformare in realtà il sogno di portare la propria musica davanti a più persone possibile.

E per essere la prima comunità sociale con artist-generated content parte già col piede giusto proponendo il primo concorso rivolto a tutti i gruppi che si iscriveranno riempiendo il proprio profilo, completo di brani e videoclip. Alcuni di loro avranno la possibilità di essere scelti per condividere il palco dei Linea 77 nelle date annunciate del tour di presentazione del nuovo album, “10″, in uscita ad aprile. Share the stage non è soltanto un pay off, quindi.

Le iscrizioni sono già aperte, e potete accedere al social network CLICCANDO QUI

Scroll To Top