Optimus Primavera Sound: Un grande risultato a Porto

Grande successo anche per l’Optimus Primavera Sound di Porto, con un’edizione che domenica 2 giugno, alla chiusura del Festival, ha visto la partecipazione di oltre 75.000 presenze nei tre giorni al Parque de Cidade. Sicuramente una forte e validissima affermazione, per un festival giunto solo al secondo anno d’attività. L’organizzazione sta celebrando questi risultati, pensando già ad un proseguimento del festival nel 2014, grazie al fondamentale sostegno delle istituzioni pubbliche e degli sponsor. Tra i momenti da segnalare di questa edizione, il travolgente concerto di Nick Cave & The Bad Seeds, che hanno ripercorso la loro lunga carriera; l’insolito pop elettronico di James Blake; il ritorno sul palco delle sorelle Deal alla guida di The Breeders; i potenti Local Natives, dalla California; o il pop ultra perfetto dei Grizzly Bear. Naturalmente, il momento più epico è stato lo spettacolo dei Blur, che hanno unito alle loro più grandi hit altri brani meno noti ma ugualmente emozionanti.

Tuttavia, l’Optimus Primavera Sound non è composto solamente da grandi nomi: i quattro palchi hanno accolto band dallo stile molto differente. Il country alternative di Neko Case, la tempesta sonora degli Swans, la sperimentazione dei Fuck Buttons, l’esuberante pop eclettico dei canadesi Do Make Say Think o il sound poliedrico dei Deerhunter, sono stati solo alcuni dei momenti più notevoli del festival portoghese, che a Barcellona quest’anno ha raggiunto la tredicesima edizione. L’ultimo giorno dell’Optimus Primavera Sound ha visto come protagonisti i My Bloody Valentine, freschi freschi di reunion, gli americani Explosions in the Sky, l’indie-rock genuino dei Dinosaur JR e la riproduzione completa di “Una semana en el motor de un autobús”, terzo album della band di Granada Los Planetas.

Il rock crudo di Mão Morta, il pop minimale dei Dear Telephone e l’elaborazione in tempo reale degli strumentali Memória de Peixe hanno reso il Parque da Cidade di Porto un calderone di influenze provenienti da generazioni diverse, il che sta a dimostrare il costante rinnovamento della scena musicale portoghese.

Prima di annunciare definitivamente la fine di questa edizione 2013, c’è ancora spazio per le notizie: i Neutral Milk Hotel –la band guidata da Jeff Magnum che ha prodotto uno degli album chiave degli anni ’90, “In the Aeroplane Over the Sea”– sono il primo nome confermato per la line-up dell’Optimus Primavera Sound 2014, che si dovrebbe tenere dal 5 al 7 Giugno del prossimo anno.

Scroll To Top