Oscar 2011: L’anno del Re balbuziente

Si è conclusa da poche ore l’83a edizione degli Academy Awards, che ogni anno premiano il meglio del Cinema mondiale suddiviso in ben 25 categorie. Poche sorprese in realtà, anzi quasi nessuna con “Il Discorso Del Re” che si conferma grande trionfatore portando a casa 4 premi tutti molto importanti: miglior sceneggiatura originale, miglior regista (Tom Hooper) e soprattutto quello più importante: miglior film dell’anno.
“Inception“, il grande favorito del pubblico, si porta a casa 4 Oscar tecnici: fotografia, effetti visivi, montaggio sonoro e mixaggio sonoro.
Mentre l’altro grande favorito della sera, “The Social Network“, rimane il grande sconfitto pur avendo portato a casa 3 statuette: miglior colonna sonora; miglior sceneggiatura non originale (Aaron Sorkin) e miglior montaggio.

Miglior film straniero il danese “In Un Mondo Migliore“; prevedibile la vittoria di “Toy Story 3” come miglior film d’animazione.

Nel fronte attori proprio nessuna sorpresa: Melissa Leo (molto emozionata); Christian Bale (molto euforico); Natalie Portman (molto incinta) e Colin Firth (molto divertito) si sono portati a casa rispettivamente l’Oscar per miglior atttrice e attore non protagonista (entrambi per “The Fighter”), miglior attrice (per “Black Swan”) e attore (“The King’s Speech”).

La cerimonia presentata con non poche incertezze da James Franco e Anne Hathaway ha visto come protagonisti oltre ai nominati moltissime star: Sandra Bullock, Hilary Swank, Josh Brolin, Jude Law, Cate Blanchett, Scarlett Johansonn, Robert Donwey Jr, Halle Berry, Sharon Stone e tante, tantissime altre. Si sa, una capatina agli Oscar non si nega mai a nessuno.

Qui di seguito la lista completa dei vincitori:

Miglior Film
Il discorso del re (The King’s Speech), regia di Tom Hooper

Miglior regia
Tom Hooper – Il discorso del re (The King’s Speech)

Miglior attore protagonista
Colin Firth – Il discorso del re (The King’s Speech)

Migliore attrice protagonista
Natalie Portman – Cigno Nero (Black Swan)

Miglior attore non protagonista
Christian Bale – The Fighter (The Fighter)

Migliore attrice non protagonista
Melissa Leo – The Fighter (The Fighter)

Miglior sceneggiatura originale
David Seidler – Il discorso del re (The King’s Speech)

Miglior sceneggiatura non originale
Aaron Sorkin – The Social Network (The Social Network)

Miglior film straniero
In un mondo migliore (Hævnen), regia di Susanne Bier (Danimarca)

Miglior film d’animazione
Toy Story 3 – La grande fuga (Toy Story 3), regia di Lee Unkrich

Miglior fotografia
Wally Pfister – Inception (Inception)

Miglior montaggio
Kirk Baxter e Angus Wall – The Social Network (The Social Network)

Miglior scenografia
Robert Stromberg e Karen O’Hara – Alice in Wonderland (Alice in Wonderland)

Migliori costumi
Colleen Atwood – Alice in Wonderland (Alice in Wonderland)

Miglior trucco
Rick Baker e Dave Elsey – Wolfman (The Wolfman)

Migliori effetti speciali
Chris Corbould, Andrew Lockley, Pete Bebb e Paul J. Franklin – Inception (Inception)

Migliore colonna sonora
Trent Reznor e Atticus Ross – The Social Network (The Social Network)

Miglior canzone
We Belong Together, scritta ed eseguita da Randy Newman – Toy Story 3 – La grande fuga (Toy Story 3)

Miglior sonoro
Lora Hirschberg, Gary Rizzo e Ed Novick – Inception (Inception)

Miglior montaggio sonoro
Richard King – Inception (Inception)

Miglior documentario
Inside Job (Inside Job), regia di Charles Ferguson

Miglior cortometraggio
God of Love (God of Love), regia di Luke Matheny

Miglior cortometraggio documentario
Strangers No More (Strangers No More), regia di Karen Goodman e Kirk Simon

Miglior cortometraggio d’animazione
The Lost Thing (The Lost Thing), regia di Andrew Ruhemann e Shaun Tan

Scroll To Top