Oscar 2016 — La shortlist del miglior film in lingua straniera

L’Academy of Motion Picture Arts & Sciences ha reso nota la shortlist dei nove film che restano in gara per la categoria del miglior film in lingua straniera ai prossimi Oscar.

I titoli, scelti da apposito commissioni predisposte dall’Academy, sono: “Dio esiste e vive a Bruxelles” di Jaco Van Dormael (Belgio), “Embrace of the Serpent” di Ciro Guerra, “A War” di Tobias Lindholm (Danimarca, era in Orizzonti a Venezia), “The Fencer” di Klaus Härö (Finlandia), “Mustang” di Deniz Gamze Ergüven (Francia), “Il Labirinto del Silenzio” Giulio Ricciarelli (Germania, il regista è italo-tedesco), “Theeb” di Naji Abu Nowar, “Viva” di Paddy Breathnach (Irlanda) e “Il Figlio di Saul” di László Nemes (Ungheria, Grand Prix al Festival di Cannes).

Tra gli esclusi; l’Italia con “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, “El Club” di Pablo Larrain (Cile), Il Leone d’oro 2014 “Un piccione seduto sul ramo riflette sull’esistenza” e le “Arabian Night” di Miguel Gomes (Portogallo).

Conosceremo la cinquina definitiva dei candidati come miglior film in lingua straniera il 14 gennaio 2016, insieme a tutte le altre nomination. La cerimonia di consegna degli Oscar si terrà invece il 28 febbraio.

Scroll To Top