Oscar 2017 — Tutti i vincitori, miglior film Moonlight

Correlati

Appena assegnati gli Oscar 2017: miglior film dell’anno è a sorpresa “Moonlight” di Barry Jenkins. Vera sorpresa, perché per un incredibile errore contenuto nella busta, Warren Beatty e Faye Dunaway hanno annunciato inizialmente come vincitore “La La Land”: tutti sul palco, ringraziamenti in corso, e poi FERMI TUTTI, ci siamo sbagliati.

A “La La Land” di Damien Chazelle vanno comunque sei premi, inclusi quelli per la regia e per l’interpretazione dell’attrice protagonista Emma Stone.

La cerimonia di premiazione degli 89esimi Academy Awards si è tenuta come di consueto al Dolby Theatre, e la conduzione è stata affidata per la prima volta a Jimmy Kimmel.

La serata si apre insolitamente con un’esibizione musicale: Justin Timberlake in “Can’s Stop the Feeling”, il brano candidato come miglior canzone originale per “Trolls”. Segue il classico monologo introduttivo del conduttore e poi via alla consegna delle statuette.

Il quartetto di attori premiati rispetta le previsioni: Mahershala Ali vince per “Moonlight”, Viola Davis per “Barriere – Fences”, Casey Affleck per “Manchester by the Sea” (Denzel Washington, anche lui favorito, non sembrava averla presa bene) e Emma Stone per “La La Land”.

La costumista Colleen Atwood arriva al quarto Oscar (dopo “Chicago”, “Memorie di una Geisha” e “Alice in Wonderland”) con “Animali Fantastici e Dove Trovarli”, che diventa il primo film di Harry Potter premiato dall’Academy. Kevin O’Connell, alla ventunesima nomination, vince invece finalmente per il missaggio sonoro di “Hacksaw Ridge”.

Lin-Manuel Miranda ci regala un rap composto per l’occasione che precede la performance della giovane Auli’i Cravalho in “How Far I’ll Go”, scritto proprio da Miranda per il film Disney “Oceania“.

La statuetta per il miglior film in lingua straniera va a “Il cliente” di Asghar Farhadi: il regista iraniano ha scelto di non partecipare alla cerimonia in solidarietà alle persone colpite dal Muslim Ban di Trump, provvedimento che Farhadi, nel messaggio letto sul palco, ha definito “disumano”.

Ecco l’elenco completo dei vincitori:

Miglior film dell’anno: “Moonlight” di Barry Jenkins
Miglior regia: Damien Chazelle per “La La Land”

Miglior attore protagonista: Casey Affleck per “Manchester by the Sea”
Miglior attore non protagonista: Mahershala Ali per “Moonlight”
Miglior attrice protagonista: Emma Stone per “La La Land”
Miglior attrice non protagonista: Viola Davis per “Barriere – Fences”

Miglior sceneggiatura originale: Kenneth Lonergan per “Manchester by the Sea”
Miglior sceneggiatura non originale: Barry Jenkins e Tarell Alvin McCraney per “Moonlight”

Miglior fotografia: Linus Sandgren per “La La Land”
Miglior montaggio: John Gilbert per “La battaglia di Hacksaw Ridge”
Miglior scenografia: David Wasco e Sandy Reynolds-Wasco per “La La Land”
Migliori costumi: Colleen Atwood per “Animali Fantastici e Dove Trovarli”
Migliori trucco e acconciature: Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson per “Suicide Squad”

Miglior montaggio del suono: Sylvain Bellemare per “Arrival”
Miglior missaggio del suono: Kevin O’Connell, Andy Wright, Robert Mackenzie e Peter Grace per “La battaglia di Hacksaw Ridge”
Migliori effetti speciali: Robert Legato, Adam Valdez, Andrew R. Jones e Dan Lemmon per “Il Libro della Giungla”

Miglior colonna sonora originale: Justin Hurwitz per “La La Land”
Miglior canzone originale: “City of Stars” da “La La Land”, music di Justin Hurwitz, testo di Benj Pasek e Justin Paul

Miglior film d’animazione: “Zootropolis” di Byron Howard e Rich Moore (Disney)
Miglior film in lingua straniera: “Il cliente” di Asghar Farhadi (Iran)
Miglior documentario di lungometraggio: “O.J.: Made in America” di Ezra Edelman

Miglior cortometraggio documentario: “The White Helmets” di Orlando von Einsiedel
Miglior cortometraggio live-action: “Sing” di Kristóf Deák

Miglior cortometraggio animato: “Piper” di Alan Barillaro (Pixar)

Scroll To Top