Oscar 2021 | I film in streaming e on demand sono ammessi ai premi Oscar!

Correlati

Una valanga di nuove regole per la 93a edizione degli Academy Awards, riguardanti solo in parte l’emergenza Covid-19 che ha portato alterazioni notevoli a tutta la stagione cinematografica a causa della chiusura delle sale. Per il momento la cerimonia di premiazione è confermata al 28 febbraio 2021.

Apertura allo streaming

La prima rivoluzione, per ora limitata alla 93a edizione e ai soli film con distribuzione inizialmente prevista nei giorni del lockdown, è l’ammissione in gara dei film distribuiti (a pagamento) in streaming o sulle piattaforme on demand. In precedenza, e storicamente, la regola imponeva la distribuzione prioritaria nelle sale cinematografiche commerciali di New York e della contea di Los Angeles per almeno sette giorni consecutivi e tre spettacoli quotidiani. La misura escludeva così i film prodotti per la trasmissione televisiva e il mercato dell’home video e riconosceva la proiezione su grande schermo come requisito fondamentale per definire un’opera cinematografica.

La misura è definita però come un’eccezione e cesserà di valere quando il governo o le autorità locali statunitensi ammetteranno la riapertura degli esercizi commerciali del settore. In aggiunta a questo, per la prima volta si allarga anche la lista delle aree metropolitane accreditate per la qualificazione alla competizione: alla contea di Los Angeles e a New York si aggiungono la Bay Area di San Francisco, Chicago, Miami e Atlanta.

L’Academy specifica che l’eventuale presentazione di un film a festival del cinema che ne consentano la trasmissione digitale a pagamento e a cui non è seguita un’effettiva distribuzione commerciale entro l’anno, non è preclusa la possibilità di partecipare alle edizioni future.

Per il resto continuano a valere tutte le altre limitazioni tradizionalmente imposte dal regolamento per la qualificazione ai premi Oscar.

Fusione delle due categorie per il sonoro

I premi per il miglior montaggio del suono (Sound Editing) e per il miglior missaggio (Sound Mixing) saranno finalmente accorpate. Storicamente le cinquine delle candidature e i premiati di queste due categorie coincidevano o differivano di pochissimo e i due mestieri, seppur diversi, costituiscono parte dello stesso sforzo di squadra, e come tale l’Academy ha deciso di riconoscerlo da quest’anno.

La nuova categoria (“Best Achievement in Sound”, che in italiano possiamo indicare come “Miglior sonoro” o “Miglior suono”) ammetterà comunque l’attribuzione fino a sei statuette agli artisti del suono del film vincitore (in passato il massimo era tre, per categoria), e nella squadra potranno essere rappresentati al massimo un responsabile del missaggio (production sound mixer), due supervisori del montaggio sonoro (supervising sound editor) e tre rerecording mixer.

Colonne sonore originali

Viene introdotto un limite minimo di musica inedita fra i requisiti alla qualificazione per il premio alla miglior colonna sonora originale. Per potersi candidare un film dovrà garantire che il 60% della sua partitura musicale sia inedito, limite che sale all’80% per i sequel o parti di un franchise.

Miglior film internazionale

Per la prima volta tutti i membri dell’Academy saranno invitati a guardare e votare i film qualificati per la categoria del Miglior film internazionale (ex “Miglior film in lingua straniera”). Chi accetterà di partecipare dovrà garantire di aver visionato un numero minimo dei film qualificati tramite la piattaforma di streaming riservata ai membri.

La fine degli screener DVD

Questa sarà l’ultima edizione degli Academy Awards a impegnarsi nella spedizione di dischi fisici ai membri per permettere la visione dei film qualificati. Dall’anno prossimo i membri potranno affidarsi alla piattaforma di streaming riservata Academy Screening Room. Sarà la fine anche della pirateria che derivava dalla distribuzione di questi dischi e che permetteva la diffusione su Internet di film ancora inediti in gran parte del mondo, fra cui film in lingua non inglese, indipendenti e documentari?

Il regolamento completo è disponibile sul sito dell’Academy.

Scroll To Top