Ossi Duri: Il 27 settembre al MEI per omaggiare Freak Antoni

Sabato 27 settembre, in occasione del MEI 20 Anni a Faenza, nell’Area Freak presso l’Arci Prometeo in Corso Mazzini si terrà un happening a più dimensioni (musicale-audiovisivo-letterario) condotto da Roberto Manfredi, con ospiti importanti e con materiale inedito per celebrare la figura di Freak Antoni raccontata nel libro “Odio il brodo”.
Alle 21.30 gli Ossi Duri si esibiranno live per omaggiarlo, presentando tra i diversi brani “Mozzarella Trafelata”, l’ultimo loro singolo realizzato proprio insieme a Freak Antoni.

Gli Ossi Duri saranno presenti al MEI con uno stand insieme a LaZaRiMus, la loro etichetta, e sarà disponibile su cd per la prima volta l’album “RiCoverAti”.

Progetto tre album

4 dicembre: una data importante per la musica perchè ricorda la morte di Frank Zappa, avvenuta nel 1993. Una data importante in particolar modo per la band che in Zappa vedevano il loro mentore, e che proprio quel giorno del 1993 hanno iniziato, ancora giovanissimi, a suonare.
Vent’anni dopo, il 4 dicembre 2013 gli Ossi Duri segnano nuovamente sul loro calendario quella data, pubblicando tre nuovi album e partendo in tour! Per le prime quattro date (Bologna, Roma, Torino e Mestre) sul palco insieme a loro si è esibito Ike Willis, vocalist e chitarrista che ha diviso il palco per dieci anni con Frank Zappa!

Il repertorio del grandissimo artista americano è uno dei tasselli fondamentali nella formazione degli Ossi Duri tanto che uno dei loro tre album usciti il 4 dicembre è “Frankamente – tribute to the music of Frank Zappa” comprendente brani tratti da Roxy & Elsewhere, Zoot Allures, Zappa in New York, Joe’s Garage, Tinseltown Rebellion e nel quale suona anche Ike Willis stesso (oltre a fare la sua comparsa un altro ospite d’eccezione e zappiano della prima ora: ELIO), giunto per l’occasione in Italia per accompagnare i ragazzi in quattro concerti dedicati all’amico scomparso.

Ed è solo una delle tre parti del progetto 3 dischi: oltre al tributo a Zappa, infatti, la band quel giorno pubblica altri due lavori:”RiCoverAti” e “Senza perdere la tenerezza“.

RiCoverAti è un omaggio alla scena progressive italiana degli anni ’70, a gruppi come Le Orme, i New Trolls e gli Area e a tutte quelle produzioni che secondo noi si avvicinano di più al loro modo di vedere la musica. A questi sono stati affiancati brani molto attuali dal punto di vista testuale, pur essendo stati scritti anni fa, come Svalutation di Celentano o Largo all’Avanguardia degli Skiantos, per tentare di descrivere l’Italia di oggi con le canzoni di ieri, arrivando a rendersi conto che non è cambiato poi molto.

Senza perdere la tenerezza è un disco di brani originali, il cui titolo prende in prestito una famosa frase di Che Guevara: la realtà in cui viviamo ha bisogno di essere raccontata con durezza, ma anche con ironia, a volte, perché affrontare i problemi con un sorriso possa far vedere i problemi meno grandi…

Fonte: Comunicato ufficiale

Scroll To Top