Otep: Letterina al presidente George W. Bush

Letterina sì, ma i toni non sono proprio quelli che si usano quando si scrive a Babbo Natale per spillargli qualche dono.
A scriverla Otep Shamaya, irrequieta frontwoman del noto gruppo statunitense. Destinatario George W. Bush, presidente americano soltanto per qualche minuto ancora. Pare proprio che alla signorina il fatto non dia fastidio. Piuttosto, sollievo.
Questo il testo, senza inutili e patetiche censure:

“Bush: vile sacco di vomito di porco.
In meno di 24 ore sarai fuori dalle nostre vite. Per sempre.
Tu, la merda di cane che si attacca sotto le nostre scarpe, sei stato l’incredibile imbarazzo di questa nazione. E mentre i minuti passano, noi cerchiamo di rimuovere gli ultimi avanzi di te dalle nostre anime.
Hai mentito, barato e speculato per spianarti la strada verso il fondo. Goditi la puzza, vile sacco di vomito di porco.
L’economia sta affondando, abbiamo perso milioni di posti di lavoro (anche se tu sei rimasto pieno di soldi), oltre 4000 soldati sono morti per la tua menzogna, abbiamo perso i nostri valori morali, abbiamo perso il rispetto del resto del mondo. Fino ad oggi. Tu sei soltanto storia.
E dici che non hai rimpianti. Perdente, schifoso cane bastardo. Brinderò al tuo abbandono, e riderò come una schizofrenica nella consapevolezza che come sei arrivato, allo stesso modo te ne sei andato: da assoluto, ineluttabile fallimento.
Mangia merda. Codardo.”

Auguri Babbo Natale…

Fonte: blabbermouth.net

Scroll To Top