Otto mesi, tante repliche, un solo film

“Il Vento Fa Il Suo Giro”, ma a volte si ferma mesi e mesi in una sala di Milano.
È accaduto davvero per questo film di Giorgio Diritti in programmazione soltanto nella (mono) sala Mexico della periferia di Milano da otto mesi. L’opera parla occitano ed è ambienta in un paesino delle Alpi piemontesi, dove un pastore – professore francese di capre si trasferisce per allevare i suoi animali.
L’idea di Antonio Sancassani, titolare della struttura, si potrebbe leggere come una strategia. Nell’epoca delle multisale e dei blockbuster, una sola sala da 280 posti non sopravvive, a meno che non si inventi qualcosa, come fa da tempo Sancassani. Da 26 anni, ad esempio, la sala raccoglie pubblico una volta a settimana con l’ennesima replica dello spettacolo live “Rocky Horror Picture Show”.
Marketing efficace e costante, dato che i biglietti venduti sino ad oggi per il film di Diritti sono più di venticinquemila, e la programmazione è assicurata per altri due mesi.
Per la centesima e la duecentesima replica son previsti in sala registi, attori e musicisti del film con prodotti tipici occitani riservati agli ospiti.

Scroll To Top