Pagliaccio: Hanno vinto il Rock in Roma Factory

I Pagliaccio, band biellese che propone musica originale di genere pop-cantautorale in italiano, hanno vinto la prima edizione di “Rock in Roma Factory”, il contest per band emergenti proposto e coordinato dagli organizzatori di “Rock in Roma”, manifestazione musicale che si svolge in estate presso l’Ippodromo delle Capannelle a Roma e che ospita nella programmazione nomi di primissimo piano del panorama musicale nazionale ed internazionale (quest’anno, tra gli altri, Bruce Springsteen, Green Day, Blur, Zucchero, Daniele Silvestri).

Rock in Roma Factory nasce da un’idea degli organizzatori del festival, allo scopo di “valorizzare le realtà emergenti della musica rock e individuare e produrre una brand new rock band”. Il concorso era rivolto a tutte le giovani band italiane che, per essere ammessi alle selezioni, dovevano realizzare un video di un brano originale e inedito confrontandosi sul palco del Rock in Roma Factory. Oltre 150 le band arrivate a esibirsi live l’estate appena trascorsa, ma solo dieci sono arrivati fino in fondo, e hanno suonato per la finale di sabato 26 ottobre, sul palco dell’Orion di Ciampino (fonte Rock in Roma).

Racconta Alessandro Chiorino, voce e chitarra della band vincitrice, Pagliaccio:

“Dopo aver passato la prima fase eliminatoria grazie al nostro video live abbiamo avuto la possibilità di andare a suonare live all’Ippodromo delle Capannelle a Roma a luglio, prima del concerto di Zucchero. Grazie alla votazione online e al grande supporto dei nostri sostenitori siamo arrivati alla finalissima all’Orion di Ciampino, un live club che ospita concerti di livello internazionale e che è entrato nella storia per un memorabile concerto di Bruce Springsteen per “pochi eletti” della scorsa estate. Non ci aspettavamo di poterla spuntare, poiché il livello delle band presenti era davvero alto, ma eravamo comunque soddisfattissimi di essere arrivati fino alla fine.

La giuria però, composta da Max Bucci e Sergio Giuliani, direttori artistici e produttori del festival, affiancati da Gian Arnaldi della Sony Music Entertainment Italy, Dj Armandino, Flavio Severini, consulente artistico – musica della Fondazione Musica per Roma, Paolo Romani, responsabile della promozione nazionale ed internazionale della EMI Universal e critico musicale, Carlo Massarini, giornalista e critico musicale ha deciso di collocarci sul gradino più alto del podio e di nominarci vincitori assoluti.

Il premio consiste nella possibilità di incidere un singolo interamente prodotto dagli organizzatori del Rock in Roma in collaborazione con una major discografica, nella possibilità di esibirsi come opening act durante la stagione 2013-2014 dell’ Orion Live Club di Ciampino e soprattutto di esibirsi come opening act durante il prossimo Rock in Roma 2014.
Inutile dire che siamo felicissimi di questo risultato, anche perché arriva a coronamento di un anno bellissimo fatto di oltre cento concerti in giro per tutta Italia, due ristampe del nostro primo disco Eroironico (MeatBeat Studio 2012) e tante soddisfazioni in concorsi ed eventi vari e lancia un ponte di fiducia ed entusiasmo per il futuro: in queste settimane stiamo infatti concludendo il tour promozionale e stiamo ultimando la scrittura dei brani del nuovo disco che uscirà presumibilmente nella primavera del 2014.”

Questo l’elenco dei dieci finalisti:

1. Pagliaccio
2. kuTso
3. The Blennies
4. Scotch Ale
5. Damash
6. Le Metamorfosi
7. Lykaion
8. March Division
9. The Anthony’s Vinyls
10. Piano A

Fonte: Comunicato ufficiale

Scroll To Top