Patti Smith, continua il tour in Italia per i quarant’anni di “Horses”

Correlati

La sacerdotessa del rock, Patti Smith, prosegue senza sosta il suo tour italiano per i quarant’anni di “Horses” (1975 – Arista Records), primo album da lei inciso (prodotto da John Cale) nonchè pietra miliare della storia del rock.

La band che l’accompagna nelle prossime date del tour italiano è formata dagli storici Lenny Kaye (chitarra) e Jay Dee Daugherty (batteria) insieme a Tony Shanahan (basso) e il chitarrista Jack Petruzzelli.

Straordinaria e carismatica autrice e interprete, continua ancora oggi a catturare e coinvolgere le generazioni più giovani grazie alla sua carica visionaria e al suo spirito combattivo. La sua è una missione nei confronti del mondo, una missione che si tinge di suoni rock. I riferimenti prediletti della Smith sono i cantici di Allen Ginsberg, le recitazioni jazz di Jack Kerouac, le liriche di William Borroughs. Ma il suo vero maestro è da sempre, Arthur Rimbaud, al quale dedicò il suo secondo album “Radio Ethiopia” (1976).

“Horses”, ritenuto il disco meno elettrico dei suoi lavori degli anni ’70, è tuttavia il più moderno per attitudine musicale in quanto si fa portavoce di un linguaggio nuovo e inespresso: un mix tra recitato poetico e rock. Apre l’album, la dirompente “Gloria”, cover del brano di Van Morrison, segue la malinconica “Redondo Beach” scandita da un ritmo reggae, canzone nata e scritta dopo una violenta lite con la sorella, per passare ai lunghi nove minuti di “Birdland”, suite di solo piano, voce e chitarra. E ancora “Free Money”, frenetico boogie sul rapporto tra amore e denaro, “Kimberly” una ballata dal tocco new wave, “Break it up” dove emerge la chitarra di Tom Verlaine, fino a “Land” vero capolavoro del disco, divisa a sua volta in tre momenti: “Horses/ Land Of a Thousand Dances” “La Mer(De)”. Ultima traccia “Elegie”, in cui Allen Lanier (dei Blue Oyster Cult) alla chitarra, importa un certo clima solenne e melodico.

Un formidabile disco di “lotta”, attuale e inquietante al tempo stesso.

 

Queste le prossime date che concludono il tour italiano:

 

Lunedì 27 luglio – COLLEGNO (TO) – Parco della Certosa

 

Martedì 28 luglio – GARDONE RIVIERA (BS) – Anfiteatro del Vittoriale

 

Venerdì 31 luglio – SANTO STEFANO DI MAGRA (SP) – Area Ex Vaccari

 

Sabato 1 agosto – CODROIPO (UD) – Villa Manin

 

Tracklist:

Gloria 

Redondo Beach

Birdland

Free Money

Kimberly

Break It Up

Land: Horses / Land Of A Thousand Dances / La Mer(De)

Elegie

My Generation

 

 

 

 

 

Scroll To Top