Paul McCartney: corsi sui Beatles ridicoli ma lusinghieri

Paul McCartney ha definito gli studi focalizzati sui Beatles ridicoli, ma molto lusinghieri.

Paul McCartney ha risposto in una sezione di domande e risposte coi suoi fan sul suo sito ufficiale. Uno studente del corso di laurea in Popular Music gli ha chiesto cosa ne pensasse dell’esistenza di così tanti corsi.

Paul McCartney: «Per me è ridicolo, ma molto lusinghiero. Ridiolo perché noi (The Beatles, ndr) non abbiamo studiato niente, semplicemente amavamo la popular music: Elvis, Chuck Berry, Little Richard, Fats Domino, etc. E non era il caso di studiarli. Io penso che se l’avessimo fatto li avremmo in qualche modo rovinati. Noi volevamo costruire il nostro pensiero solo ascoltandoli. I nostri studi sono stati l’ascolto. Non l’avrei detto, ma Beatles sono nel libro di storia di mio figlio! È incredibile! Potresti mai immaginare quando seia scuola di trovare te stesso in un libro si storia?».

Ma sui corsi Paul McCartney continua: «Pensi di poter andare all’università e diventare come Bob Dylan? Qualcuno come Bob Dylan non può essere costruito».

Paul McCartney ha recentemente rivelato anche che al momento sta scrivendo della musica ispirato dale battaglie per I diritti civili nel caso Ferguson (ragazzo nero di 18 anni ucciso da un agente nel Missouri) come quanto accaduto a New York in seguito alla morte di Michael Brown e Eric Garner.

Paul McCartney ha spiegato: «Stavo pensando a tutte queste proteste a New York e all’interno del Paese. Pensavo sarebbe stato grande buttare giù qualcosa su questi temi, solo per aggiungere la mia voce alle migliaia di persone che protestano in strada. Non è stato facile, queste emozioni non vengono a me con facilità, come succede per altre».

Scroll To Top