Paul Newman: L’addio a una leggenda

Correlati

Purtroppo la notizia era nell’aria da un po’ di tempo, a causa di una lunga malattia che ne aveva fiaccato il corpo e che l’aveva spinto a far ritorno a casa sua, dall’ospedale, per stare vicino a sua moglie Joanne Woodward: Paul Newman, l’ultimo mito della grande Hollywood si sarebbe spento oggi all’età di 83 anni, stroncato dal cancro. La notizia, ora confermata dalla famiglia, ha cominciato a rimbalzare in rete dalle prime ore di stamane, attraverso il network dei blog americani, e ha ricevuto conferma anche attraverso le parole di Vincenzo Manes, presidente della fondazione Dynamo Camp di Limestre (Pistoia), interna alla fondazione di beneficenza e solidarietà creata da Newman. “Oggi alle 7.30 ho ricevuto una email che mi comunicava una cosa molto triste: Paul Newman non è più con noi”, queste le parole di Manes. Parole che chiudono con semplicità e cordoglio la parabola di uno dei più grandi interpreti della storia del cinema mondiale, attore baciato da talento cristallino e da inconfondibili, profondi occhi azzurri che hanno fatto breccia nel cuore di tante generazioni, protagonista di film indimenticabili come “Nick Mano Fredda”, “Lo Spaccone” e “Butch Cassidy” (il film che secondo Tom Hanks ha segnato l’inizio del cinema contemporaneo americano).
Ci mancherà, il suo volto tenero, sincero e sornione.
Addio, caro Paul.Fonte: Repubblica.it

Scroll To Top