Peter Mayhew, il Chewbacca di Star Wars, è morto a 75 anni

Correlati

Dentro il costume del celebre Chewbacca, ha sempre agito l’altissimo attore inglese Peter Mayhew: una leggenda per i fan di Star Wars di ogni generazione, che ha interpretato il suo ruolo fino al 2015 per “Star Wars: Il risveglio della Forza“, settimo episodio della saga creata da George Lucas nel 1977, e ha supervisionato il passaggio del testimone a Joonas Suotamo, il nuovo interprete in “Star Wars: Gli ultimi Jedi” (2017) quando le sue condizioni fisiche non gli hanno più permesso di riprendere il suo ruolo.

La sua famiglia, sul suo account Twitter, ha comunicato che martedì 30 aprile Mayhew è morto nella sua abitazione nel nord del Texas.

Gli artisti suoi sodali nella saga di Star Wars lo stanno ricordando con affetto in queste ore:

Joonas Suotamo, su Twitter: “Studiare il personaggio che contribuì a creare mi ha sempre intimidito, ma è stato lui a mettermi a mio agio con il suo aiuto e la sua gentilezza per portare Chewbacca a una nuova generazione. Un gentiluomo come pochi e una leggenda di impareggiabile classe, e mi mancherà”.

Mark Hamill, su Twitter: “Il più gentile dei giganti. Un uomo grosso con un cuore ancora più grosso, che è sempre riuscito a farmi ridere, e un amico leale che ho amato profondamente. Sono grato per i ricordi che abbiamo condiviso e per averlo conosciuto mi ritengo un uomo migliore. Grazie Pete”.

Harrison Ford: “Peter Mayhew era un uomo gentile, portatore di grande dignità e nobiltà. Ha riversato in Chewbacca, oltre a questi tratti della sua personalità, il suo ingegno e la sua grazia. Siamo stati compagni in scena e amici nella vita per oltre trent’anni, l’ho amato e io, come milioni di persone, non dimenticheremo mai Peter né ciò che ci ha donato”.

Geroge Lucas: “Peter era un uomo meraviglioso. Quanto di più vicino a un Wookie potesse dimostrarsi un qualunque essere umano: grande cuore, animo gentile… e ho imparato a dargli sempre ragione. Era un grande amico e mi rattrista la sua dipartita”.

Rian Johnson: “Aver creato un amatissimo personaggio con calore e umorismo è un attestato di spirito per un attore. Farlo sotto quintali di peli di yak è da vere leggende”.

 

Fonti: ABC News, Twitter.

Scroll To Top