Pink Floyd: In causa contro la EMI

I Pink Floyd sono arrabbiati con la EMI.

Perché nel contratto che la band firmò con la casa discografica tra il 1998 e il 1999 era scritto nero su bianco che le canzoni dei Pink Floyd sarebbero state vendute unite in dischi e non come canzoni singole. Fatto che sta invece avvenendo da ormai (quasi) lunga data con l’avvento dei famigerati digital store. iTunes vi sia da esempio.

I Pink Floyd non apprezzano la vendita delle singole canzoni, che snaturerebbe l’originale concezione dei dischi. Per questo motivo si sono rivolti a un avvocato e hanno intrapreso un’azione legale nei confronti della EMI. E la storia continua.

Scroll To Top