Eminem, torna con “Campaign Speech”

Traducendo pari pari il testo di  Campaign Speech, il nuovo singolo condiviso tramite il profilo Twitter di Sir. Marshall Bruce Mathers III, in arte Eminem, potrebbe ridursi il tutto ad una forte polemica contro tutto e tutti.  Sette minuti e quarantasette secondi di freestyle dove Slim Shady si scaglia a muso duro contro Donald Trump a pochi giorni dalle elezioni presidenziali americane, per poi passare alle questioni sociali  più controverse degli ultimi anni, dall’omicidio del giovane di colore Trayvon Martin, al caso di  Colin Kaepernick, giocatore americano di football rimasto seduto durante l’inno nazionale in segno di protesta dopo i fatti  legati alle uccisioni di  afroamericani da parte della polizia.

I’m givin’ Daniel Pantaleo a refresher course, on excessive force and pressure points, and dressin’ George Zimmerman in a fluorescent orange, dress and four inch heels to address the court, with a bullseye on his back, his whole chest and torso, are left on the doorsteps of Trayvon’s dad as a present for him.

Dopo l’uscita nel 2013  dell’ultimo album Marshall Mathers LP 2, il ritorno di Slim Shady sulla scena musicale era atteso da tempo e lo stesso Eminem rassicura i fan sull’uscita del suo prossimo disco, che siamo sicuri, dopo il piccolo assaggio di Campaign Speech, non deluderà le aspettative.

“Don’t worry I’m working on an album! Here’s something meanwhile.”

 

Scroll To Top