Poker di premi agli Oscar francesi

Il “Cous Cous” di Abdellatif Kechiche si è aggiudicato ieri sera al Theatre du Chatelet di Parigi ben quattro Cesar, i premi della 33esima edizione degli Oscar del cinema francese. Il colorato quadro familiare franco-tunisino ha portato ha casa i premi per miglior film, miglior regia e miglior sceneggiatura originale. Il riconoscimento di miglior promessa femminile è andato a Hafsia Herzi, giovane protagonista del film. Per Kechiche non è la prima volta, già nel 2005 tornò a casa sazio di statuette per “La Schivata”, storia d’amore di ragazzi parigini impegnati nella messa in scena di una piece teatrale di Marivaux. Il ringraziamento e una dedica speciale sono andati al padre, fonte d’ispirazione del regista.
Mathieu Amalric, protagonista de “Lo Scafandro E La Farfalla” di Julien Schnabel, ha ricevuto il premio per miglior attore. Miglior film straniero è stato il tedesco “Le Vite Degli Altri” di Florian Henckel.
Un Cesar d’onore è stato assegnato a Roberto Benigni, che ha dimostrato tutto il suo entusiasmo urlando “ho voglia di baciarti” a Fanny Ardant, che gli ha consegnato il premio. Un altro premio speciale è andato all’ottantenne Jeanne Moreau, per una carriera lunga sessanta anni e ricca di oltre cento film. Fonte: Ansa

Scroll To Top