“Polish Your Cinema”: il cinema polacco dagli Oscar 2015 a Roma

Dopo i festeggiamenti italiani dell’anno scorso, quando in onore di Paolo Sorrentino la Casa del Cinema di Roma ha programmato una maratona integrale dei lavori del regista napoletano candidato (e poi vincitore) all’Oscar, quest’anno tocca alla Polonia, candidata a quattro premi Oscar con il film “Ida” (miglior film in lingua straniera e miglior fotografia) e con i cortometraggi documentari “La nostra maledizione” e “Joanna”.

A festeggiare questo exploit è l’Istituto Polacco a Roma, che per la serata di sabato 21 febbraio 2015 (la notte precedente a quella degli Oscar) ha organizzato la proiezione di tutti e tre i film in versione originale sottotitolata in italiano a partire dalle 19:30.


 

Questo il programma della serata:

ore 19.30

Categoria Miglior Corto Documentario

“La nostra maledizione” / “Nasza klątwa” di Tomasz Śliwiński

PL, 2013, 27’, versione originale con sottotitoli in italiano

sceneggiatura: Tomasz Śliwiński | fotografia: Tomasz Śliwiński, Magda Hueckel | montaggio: Justyna Król, Tomasz Śliwiński | produzione: Warszawska Szkoła Filmowa

La Sindrome da Ipoventilazione Centrale Congenita (CCHS), detta anche “maledizione di Ondine” colpisce una piccola percentuale di neonati. Tale difetto comporta la cessazione della respirazione durante il sonno da parte delle persona che ne è affetta, come per il cavaliere maledetto dalla ninfa Ondine a causa del suo tradimento. Il film racconta la vita del regista, di sua moglie e del piccolo Leo affetto da questa rara malattia. Fronteggiando paure e incertezze, i genitori cercano di dare a Leo una infanzia normale e felice e, in un blog, testimoniano e condividono con gli altri le loro difficoltà e la loro felicità di stare insieme.

ore 20.30

Categorie Miglior Film in lingua straniera e Miglior Fotografia

“Ida” di Paweł Pawlikowski

2013, 80’, versione originale con sottotitoli in italiano

sceneggiatura: Paweł Pawlikowski, Rebecca Lenkiewicz |fotografia: Łukasz Żal, Ryszard Lenczewski | scenografia: Katarzyna Sobańska, Marcel Sławiński |musica: Kristian Eidnes Andersen | montaggio:

Jarosław Kamiński | interpreti: Agata Kulesza, Agata Trzebuchowska, Dawid Ogrodnik, Joanna Kulig, Jerzy Trela, Adam Szyszkowski

Polonia 1962. Anna sta per farsi suora nel convento in cui vive sin da bambina. Prima di prendere i voti viene a sapere dell’esistenza di una parente ancora viva, Wanda, sorella di sua madre. Le due donne affrontano insieme un viaggio alla scoperta di se stesse e del loro passato. Anna viene a sapere che la zia, un ex procuratore comunista, è ebrea; anche Anna è ebrea e il suo vero nome è Ida. Questa rivelazione spinge la ragazza a cercare le proprie radici e ad affrontare la verità sulla sua famiglia. Il film è stato acclamato come “uno dei film più toccanti e poetici visti sul grande schermo negli ultimi tempi” (Il Sole 24 ore).

ore 22.15

Categoria Miglior Cortometraggio Documentario

“Joanna” di Aneta Kopacz

2013, 40’, versione originale con sottotitoli in italiano

sceneggiatura: Aneta Kopacz, Tomasz Średniawa | fotografia: Łukasz Żal |musica: Jan A. P. Kaczmarek |montaggio: Aneta Kopacz, Paweł Laskowski, Rafał Samborski| produzione: Wajda Studio, Narodowy Instytut Audiowizualny

Joanna è una giovane donna bella e intelligente. Nell’aprile 2010 le viene diagnosticato il cancro e i medici le danno solo 3 mesi di vita. Promette allora a suo figlio di combattere e fare di tutto per rimanere in vita il più a lungo possibile. Per lui comincia a scrivere un blog. Scrive quotidianamente in modo semplice e preciso. Per molti lettori Joanna diventa rapidamente un’icona di una vita semplice attenta alle piccole gioie: andare, come ogni anno, in vacanza a Mazury, vedere suo figlio andare in bicicletta per la prima volta. Il film mostra stralci della vita di Joanna, del marito Piotr e del piccolo Jaś. Un film sulla vita, l’amore e la morte.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito ufficiale dell’Istituto Polacco di Roma www.istitutopolacco.it.

Per chi non potesse partecipare all’evento e volesse avere lo stesso un assaggio del cinema polacco da Oscar, “Ida” è già in vendita in DVD in Italia, “La nostra maledizione” è liberamente visibile anche online (con sottotitoli in inglese) sul sito del New York Times, mentre “Joanna” si può noleggiare o acquistare su Vimeo on Demand.

Scroll To Top